Promozione Pugliese

Pari in rimonta per il Ginosa

04.02.2018 19:49

GINOSA - NOICATTARO  2-2

 

GINOSA: Giampetruzzi (18' st Ciarfaglia), Santoro, Cippone, Colucci (35' st Tenerelli), Romeo, Buttiglione, Cardellicchio, Bitetti, Salvo (18' st Cifarelli), Lasalandra, Lovecchio (35' st R. Bozza). A disp.: Egitto, Novario, D’Angelo. All. Pizzulli

NOICATTARO: Costantino, Piergiovanni, De Palma, Acquaviva (16' st Lattanzi), Di Fino, Bottalico, Salvi, Leggiero, D. Longo, Cesareo (22' st Guglielmi), A. Longo. A disp.: Lovecchio, Fanizzi, Palumbo, Mongelli, Tropiano. All. Buccolieri

ARBITRO: Pietro Rubino di Foggia (Assistenti: Piergiorgio Battista e Riccardo Mele di Lecce).

RETI: pt 9' Lasalandra (G), 34' e 46' rig. D. Longo (N); st 43’ Tenerelli (G).

NOTE: Ammoniti Colucci, Salvo, Lovecchio e Tenerelli (G). Espulso al 45' pt Buttiglione (G).

 

GINOSA – Pari in rimonta per il Ginosa che, al “Miani”, in inferiorità numerica per tutto il secondo tempo, impatta contro il Noicattaro acciuffando il pareggio nei minuti finali del match. Opaca prestazione dei biancazzurri, dai quali ci si aspettava una maggiore reattività per riavvicinare la zona playoff. Da sottolineare una discutibile direzione della terna di gara, con poca sintonia tra arbitro ed assistenti. Partenza decisa dei padroni di casa che al 9’ sbloccano il risultato grazie ad una perla su punizione dai venti metri di Lasalandra che indovina il “sette” alla destra di Costantino. I ragazzi del tecnico Pizzulli premono ed al 20’ invocano il penalty quando Colucci entra in contatto in area con un difensore nojano, ma il Sig. Rubino, inspiegabilmente, ravvisa la simulazione del ginosino. Da qui in poi i padroni di casa calano consentendo al Noicattaro di prendere coraggio. Al 34’, sul primo vero affondo, i baresi trovano il pari grazie ad una rete fortunosa di D. Longo che, dal limite, trova la leggera deviazione di un difensore ginosino che mette fuori causa Giampetruzzi, leggermente avanzato. Il Ginosa accusa il colpo ed al 36’ rischia di capitolare sulla punizione velenosa dalla distanza di De Palma, ma Giampetruzzi fa buona guardia respingendo la minaccia. Gli ospiti risultano intraprendenti ed al 45’ ribaltano il risultato: Cesareo sfugge alla marcatura di Buttiglione e, appena dentro l’area, cade a terra sul leggero contatto con lo stesso Buttiglione (espulso nell’occasione), inducendo il direttore di gara ad assegnare il rigore su segnalazione del suo assistente, con D. Longo che trasforma con un tiro potente e centrale. Nella ripresa ci si attende un Ginosa arrabbiato e determinato a rimontare il risultato ed invece è il Noicattaro a sfiorare più volte la rete del ko. Al 17’, su azione di rimessa, Cesareo conclude a rete sottoporta, ma Giampetruzzi è superlativo tenendo in partita i suoi, mentre al 23’ è ancora il numero dieci barese, lanciato a rete, a rendersi pericoloso, con Ciarfaglia (subentrato a Giampetruzzi) bravo nell’uscita a stoppare l’attaccante nojano, il cui contatto viene giudicato regolare dal direttore di gara. Al 40’ gli ospiti usufruiscono di un calcio di punizione a due in area, ma De Palma sciupa l’occasione calciando malamente a lato. I padroni di casa, comunque, hanno una reazione d’orgoglio ed al 43’ agguantano il pari grazie al neo entrato Tenerelli che raccoglie un invito dal fondo di R. Bozza e, all’altezza del dischetto, scarica una rasoiata velenosa che non lascia scampo a Costantino. Gli ultimi minuti, compresi i quattro di recupero, non offrono grandi spunti, con il punteggio che resta fissato sul 2-2. Domenica altra gara casalinga per il Ginosa che riceve il Bitritto, con l’obiettivo di centrare il successo, mancante da circa un mese, per restare agganciati al treno playoff.

 

                                                                                               Domenico Ranaldo

 

 

https://www.guidapsicologi.it/studio/drssa-daniela-anedda

Commenti

9 febbraio: convegno finale del progetto “LabInclusion”
Volley Club Grottaglie: Gara al cardiopalma, al Campitelli passa la capolista Cerignola