Taranto F.c.

Pesante multe per Taranto e Real Aversa

21.12.2020 19:52

Taranto-Real Aversa, oltre ad esser stata una partita tesa sul campo, lo è stata anche in tribuna. Infatti, come riporta la LND attraverso un comunicato ufficiale, le due squadre hanno subito due pesanti multe rispettivamente di Euro 1500 per i rossoblù e di Euro 2500 per la formazione ospite. Il motivo di questa decisione del Giudice Sportivo, è dovuto a due episodi: nel corso dell'intervallo, una persona legata alla società campana ha protestato in modo irriguardoso verso i dirigenti ionici richiamando l'intervento delle Forze dell'Ordine per calmare gli animi. Successivamente, al termine della gara, c'è stata una rissa tra tesserati delle due società con spinte, insulti e sputi, episodio dove è stato nuovamente necessario l'intervento delle Forze dell'Ordine per sedare la confusione.

Euro 2.500,00 e diffida REAL AVERSA 1925
Perchè, nel corso dell'intervallo, persona non identificata ma chiaramente riconducibile alla società protestava con fare irriguardoso nello spiazzo antistante gli spogliatoi contro i dirigenti della società avversaria e la Terna arbitrale venendo allontanato solo grazie all'intervento delle Forze dell'Ordine. Il medesimo reiterava le espressioni irriguardose contro la Terna arbitrale per l'intera durata del secondo tempo ed al termine della gara stazionava nei pressi dell'auto degli Ufficiali inducendo i Carabinieri a favorirne l'uscita da un varco secondario. Inoltre, al termine della gara, propri tesserati partecipavano a una rissa con spinte, insulti ed uno sputo (lanciato da un proprio tesserato non identificato), per sedare la quale si rendeva necessario l'intervento delle Forze dell'Ordine.

Euro 1.500,00 TARANTO F.C. 1927 S.R.L.
Per avere propri raccattapalle assunto condotta ostruzionistica al fine di ritardare le riprese del gioco. Inoltre, al termine della gara, propri tesserati partecipavano ad una rissa con spinte e insulti, per sedare la quale si rendeva necessario l'intervento delle Forze dell'Ordine. Infine, per mancanza di acqua calda nello spogliatoio arbitrale.

Fonte: seried.lnd.it

Commenti

Bike sharing, partono i cantieri delle ciclostazioni
Serie D/H: Gli arbitri della nona giornata