Eccellenza Pugliese

Massafra: Il prof Surico, 'La squadra s'impegna molto. Ecco il programma futuro'

24.08.2020 11:40

Primi dodici giorni d’intensa preparazione in casa Massafra come conferma il Preparatore Atletico giallorosso, nel post ritiro di Polla, Nicola Surico: “Quello costruito dal ds Sgrona e da Presidente Rubino è un bel gruppo con tante individualità di spicco. Molti calciatori vantano un curriculum importante e di categoria superiore. Ho trovato dei ragazzi umanamente eccezionali. Mi trovo molto bene”.

LA PREPARAZIONE: “Le metodologie utilizzate per la maggior parte dei calciatori sono nuove. In questi dodici giorni i ragazzi ci hanno messo grande attenzione con molti di loro che hanno una certa età e si sono dovuti abituare a certi allenamenti. Diciamo che, per via delle tantissime doppie sedute, manca, ancora, la lucidità. Abbiamo effettuato tanti esercizi con la palla: una novità che fa stancare l’atleta, doppiamente, anche mentalmente. Fondamentale e importante l’investimento fatto dalla società nell’acquisto dei GPS che saranno utili per darci una idea di quanti e come km sono stati fatti. Una base futura anche per il settore giovanile”.

INFERMERIA: “In questi primi giorni non si sono registrati infortuni particolari: solo qualche acciacco. Di fatto al primo test di domenica non hanno preso parte Nicola Pinto per un leggero affaticamento al polpaccio e Stranieri per affaticamento al quadricipite. Saranno, subito, disponibili”.

PROSSIME SEDUTE: “Lunedì ci alleneremo, di mattina, ancora, a Polla per ripartire alla volta di Massafra. Martedì i ragazzi riposeranno e poi da mercoledì si tornerà in campo in quel di Castellaneta Marina per preparare al meglio il secondo test di sabato con la Team Altamura compagine di serie D e quindi di categoria superiore: una partita in cui si alzerà l’asticella delle difficoltà”.

UFFICIO STAMPA MASSAFRA – ALESSIO PETRALLA

Si ringraziano:

 

 

Commenti

Castellaneta: Il nuovo tecnico della Juniores V. Lippolis, 'Sensazioni positive'
Taranto: Nelle prossime ore si potrebbe chiudere con un attaccante marocchino