Eccellenza Pugliese

Massafra: La carica di Piero Zotti, 'Non vediamo l'ora di affrontare il Martina'

L'attaccante: 'Attenzione ai biancoazzurri: hanno grandi individualità'

16.09.2020 15:15

Il Massafra cresce giorno dopo giorno sotto l'attenta e minuziosa guida del tecnico Pasquale D'Alena. Ora, finalmente, è arrivato il momento di fare sul serio visto che domenica pomeriggio i giallorossi sfideranno il forte Martina (gara d'andata del primo turno di Coppa Puglia) al "Tursi". Un match importante che uno dei colpi grossi di mercato del Presidente Fernando Rubino e Franco Sgrona, Piero Zotti, presenta così: "La preparazione pre-campionato è andata abbastanza bene. Ora, stiamo preparando al meglio la prima gara ufficiale lavorando ottimamente con il prof. Ovviamente, qualcuno di noi è più avanti con la preparazione ma la situazione generale del gruppo è molto positiva. Non vediamo l'ora di affrontare il Martina".

LA COPPA PUGLIA: "La valenza del match di domenica è tanta visto che siamo consapevoli dell'importanza della coppa Puglia che permette di accedere alla serie D".

IL MARTINA: "Sappiamo che sfideremo un'ottima formazione con tanti calciatori che hanno militato, anche, in serie D. Di contro il Massafra è ben costruito e organizzato: giocheremo contro tutti a viso aperto".

LA GARA: "Mi aspetto un match combattuto anche se è una doppia sfida e quindi dura 180'. Il Martina partirà a mille ma noi siamo pronti. Attenzione alle grandi individualità come Fruci in difesa, Marino e Camporeale a centrocampo e Ancora e Delgado in avanti: possono fare la differenza".

ZOTTI: "Fisicamente sto molto bene. Si sta creando un bel gruppo, si lavora ottimamente e si scherza. Con tutti i tecnici è nata una perfetta sintonia. Affrontiamo una settimana importante in vista di questa gara ufficiale".

UFFICIO STAMPA MASSAFRA - ALESSIO PETRALLA

FOTO ALESSIO PETRALLA

Si ringraziano:

 

 

Commenti

Giuseppe Ricci, competenza ed esperienza al servizio della Giovani Cryos: "Ho sposato questo progetto con grandi stimoli"
Orsa Viggiano: De Fina, 'Ora sto bene e voglio ripagare la fiducia della società'