Serie B

Lecce: la lotta playoff è accesa più che mai

20.01.2021 23:03

Le speranze e le attenzioni pugliesi sul campionato di Serie B stanno ricadendo per forza di cose sul Lecce di Eugenio Corini, unica squadra della regione a essere presente nel campionato cadetto. La stagione del campionato di Serie B sta regalando una corsa appassionante verso i playoff di fine anno, con distanze assai risicate tra chi lotta per non ricadere nella zona playout e chi invece ha ambizioni di Serie A e di stabilirsi nelle più alte posizioni in classifica.

Le scommesse sul calcio segnalano come il Lecce sia, giustamente, una delle principali candidate alla promozione in Serie A o quantomeno a partecipare con diritto alla corsa ai playoff. Già a inizio anno era evidente come l'ambizione di una delle tre retrocesse della passata stagione fosse quella di risalire fin da subito la china e provare a tornare prontamente in Serie A, ed effettivamente la squadra giallorossa sta rispettando le aspettative: dopo diciotto partite, il Lecce si trova al sesto posto in classifica e quindi incluso saldamente nella virtuale zona playoff. Una classifica corta in quelle posizioni, ma allungata verso la vetta: l'Empoli e il Cittadella (la squadra veneta è virtualmente seconda ma con una partita in meno) stanno infatti provando ad allungare in cima alla classifica, con la Spal terza classificata che si staccherebbe di quattro lunghezze nel caso in cui il Cittadella vincesse la partita ancora da recuperare, e di cinque dall'Empoli saldamente capolista, che ha recentemente rinforzato il primato battendo per 5-0 una squadra coinvolta nelle prime posizioni come la Salernitana.

La prospettiva della promozione diretta in Serie A, riservata ai primi due piazzamenti di fine anno, sta costringendo tutte le squadre coinvolte nella lotta playoff ad accelerare il proprio ritmo in termini di risultati. Almeno fino al Brescia, al tredicesimo posto in classifica con ventuno punti, tutte le squadre lotteranno per essere ammesse a fine anno tra le prime otto che tra promozione diretta e playoff  cercheranno di salire in Serie A. Una lotta selvaggia, a cui il Lecce di Corini sta partecipando e sta dimostrando di poter appartenere: nelle ultime partite, la squadra guidata da Coda e compagni ha affrontato due scontri diretti contro Monza e Cittadella, riuscendo a strappare due importanti pareggi in entrambe le sfide e dimostrando il proprio valore.

Il capocannoniere della squadra è Massimo Coda con dieci reti, che sta trovando grande continuità in termini realizzativi come terminale offensivo nel 4-3-1-2 di Corini, in coppia con il neo-arrivato Stepinski e guidato sulla trequarti da Mancosu. A far discutere è la presenza alternata in squadra di un talento come Falco, che non a caso sembra sul punto di partire in questo mercato di gennaio. Corini si sta affidando a questi elementi offensivi di grande certezza, insieme alla regia di Tachtsidis e alla presenza costante di Meccariello sulla linea difensiva, per tenere il passo delle altre squadre coinvolte nella lotta playoff, tentando di tenere il ritmo dettato dal duo di test formato da Empoli e Cittadella. Sarà una lotta appassionante fino a fine stagione.

Commenti

Covid: La situazione negli ospedali del tarantino al 20 gennaio. Si registrano 7 decessi
"Tato" Diaz e Gianpaolo Spagnulo nella nona puntata di TST Web Magazine