Taranto F.c. News

Claudio Miale: 'Taranto? Ha vinto un gruppo di veri uomini. Complimenti a tutti'

20.06.2021 16:50

DI ALESSIO PETRALLA

In un mondo, purtroppo, "sporco" come quello del calcio ci sono ancora esempi e grandi uomini, oltre che validissimi e seri professionisti come il difensore tarantino Claudio Miale (quest'anno in forza al Grottaglie), che a Tutto Sport Taranto da sfogo alle sue emozioni dopo il trionfo del Taranto di domenica scorsa: "Finalmente il Taranto è approdato in serie C: per questo sono contentissimo. E' il giusto premio ottenuto dal gruppo: già ad inizio stagione si percepiva qualcosa di positivo. Posso confermarlo avendo giocato contro i rossoblù in amichevole con la maglia del Grottaglie in cui ero il capitano. Quella di Laterza era una formazione quadrata e tignosa oltre ad essere un gruppo di uomini. Quest'anno sono stati tutti fantastici da Giove a Montervino che ha sempre difeso i suoi calciatori, fino ad arrivare al grosso ruolo ricoperto dal tecnico Laterza che ha fatto la differenza schierando sempre una squadra ordinata che se l'è saputa giocare con tutti. Ritengo che sia stata la persona giusta al posto giusto. Ripeto gli uomini fanno la differenza: complimenti a tutto lo staff e ai calciatori".

PORTE CHIUSE: "Non so in chiave Taranto quanto possano aver influito ma sicuramente hanno fatto si che ci fosse più discrezione e quindi meno chiacchiere: spesso, dall'esterno, si dicevano e sentivano cose non vere. E' stata brava anche la società e il ds a far quadrato anche su queste cose strameritando il successo. Comunque i tifosi sono mancati".

IL FUTURO: "La serie C è totalmente differente dalla serie D. Ci sono piazze blasonate come il Taranto. Sono convinto che Montervino stia già lavorando da un po' per il prossimo campionato. E' la persona giusta. Sarà importante creare un progetto. Questa promozione l'hanno voluta fortemente e conoscendo Giove è solo un punto di partenza: lui è ambizioso e tifoso del Taranto".

SERIE D/H: "Come ogni anno si è rivelato un campionato di buon livello: non capisco come qualcuno sostenga il contrario dicendo che è livellato verso il basso. Non era facile trionfarvi vista la presenza di squadre ben allestite con gente anche di altre categorie come Casarano, Lavello e Bitonto. Era difficilissimo vincere tanto che il Taranto lo ha fatto con 69 punti lottando su tutti i campi. Ho vinto di più in serie C facendo sempre fatica in D".

Si ringraziano:

Commenti

Taranto. Mercato: l’”affaire” portiere e la bella gioventù
Taranto, mercato: e quella voglia di indossare la maglia rossoblu