Taranto F.c. News

Punto D/H, Emerson: 'Lavello ultimo gradino per entrare nella storia della città'

10.06.2021 13:25

DI ALESSIO PETRALLA

Il giorno della verità sta arrivando con il Taranto che continua a lavorare al meglio per conquistare la promozione in serie C nella trasferta di Venosa con il Lavello. A tracciare un punto sul campionato, a Tutto Sport Taranto, è l'ex rossoblù Ramos Emerson: "Quello che sta per terminare è stato un campionato strano per via del Covid e dei tanti rinvii: ovviamente lo stesso è accaduto anche in serie C con i protocolli che non erano neanche così chiari. Ho seguito il gruppo H della serie D è posso confermare che è stato molto interessante con tante squadre ben attrezzate. Adesso, però, sono le due più forti a contendersi la promozione vale a dire il Taranto e il Picerno".

IL TARANTO: "La continuità è stata fondamentale: gli ionici hanno perso poco. Poi atre due caratteristiche fondamentali del cammino dei rossoblù sono state la pazienza e il lavoro. Inizialmente molti non ci credevano ma ora se le cose vanno come dovrebbero tutti dovranno ricredersi. Vincere in gironi come quello H e quello I non è mai facile perchè sono i più tosti d'Italia. La cosa più importante è essere primi ma soprattutto padroni del proprio destino".

PORTE CHIUSE: "Ho avuto modo di giocare in riva allo Ionio a porte chiuse ed è una cosa bruttissima: la tifoseria rossoblù è capace di metterti benzina nelle gambe. Ovviamente, in questi anni qualcuno ha subito le pressioni perchè in città c'è tanta fame di gran calcio: se si è ancora in serie D qualche errore sarà stato fatto. Per giocare a Taranto serve personalià oltre che bisogna avere le palle quadrate".

PLAY OFF E PLAY OUT: "Sicuramente il fatto di aver abolito i play out penalizza alcune squadre d'Eccellenza che avrebbero fatto domanda di ripescaggio. Per quanto riguarda i play off  sono belli da vedere con molte squadre che vorranno vincerli per vedere, poi, cosa accadrà in serie C. Qualche società salterà. Intanto servirebbe una riforma dei campionato per facilitare la partecipazione ad ogni società e fare in modo che queste a dicembre non abbiano problemi o non smantellino perchè fuori da ogni obiettivo".

LAVELLO-TARANTO: "Per i rossoblù è sicuramente una partita difficile anche se le motivazioni saranno altissime. E' l'ultimo gradino per entrare nella storia di una città che aspetta da tanto la serie C. Chi gioca con la capolista o con il Taranto vende sempre cara la pelle perchè i calciatori avversari vorrebbero trovarsi dall'altra parte. Anche un episodio può indirizzare in positivo il match. Si tratta di novanta minuti che possono cambiare, anche, la carriera di qualche calciatore".

Si ringraziano:

Commenti

Università, riunione della cabina di regia territoriale. Melucci: «Pronti a supportare la ripartenza delle attività accademiche»
Prisma Taranto: Scelto il nuovo Addetto Stampa