Settori Giovanili

Rolando Bianchi: "Il calcio è sacrificio e divertimento"

L'ex attaccante di Torino e Manchester City sarà tra i docenti di "Palleggiando con i campioni", corso di tecnica individuale organizzato dall'ex Juventus Nicola Amoruso e da Piergiuseppe Sapio

01.05.2021 11:57

Con Nicola Amoruso ha scritto una delle pagine più belle della storia del calcio italiano degli ultimi anni. Adesso, a distanza di 14 anni dall'impresa salvezza con la Reggina, Rolando Bianchi torna a far coppia con l'ex bomber della Juventus per l'evento "Palleggiando... con i campioni", corso approfondito di tecnica individuale organizzato dalla Next Star School College in collaborazione con la FL Pro Soccer Lab e la FL Tornei di Francesco Lemma, che si terrà a Carosino, Sava e Maruggio dal 3 al 6 giugno.

"Ho accettato subito la proposta di Nicola a partecipare a quest'importante manifestazione - sottolinea Bianchi - e con piacere lo rivedo e rivivo le grandi emozioni che ho provato con lui sul campo, facendo per qualche giorno il mister dei giovani, sperando di trasmettere la mia grande passione per questo sport e le mie esperienze".

Nell'ultimo anno il covid ha allontanato i ragazzi dai campi di gioco, ora è tempo di recuperare il tempo perso: "Lo sport per i ragazzi è fondamentale, anche perché ti permette di avere e seguire delle regole. Io ho avuto la fortuna di avere un padre molto rigido e di crescere nel settore giovanile dell'Atalanta dove le regole sono al primo posto. Questo mi ha consentito di vivere lo sport da professionista anche da ragazzo: ho tolto tempo libero e ho sacrificato gran parte della mia quotidianità, ma sono entrato subito nella predisposizione di voler diventare qualcuno e di potermi togliere qualche soddisfazione".

Cosa farà Rolando Bianchi nei giorni di training? "Mi occuperò di far divertire i ragazzi: vorrei capissero che per arrivare a fare grandi cose devi avere passione, determinazione e curare ogni particolare".

Con Amoruso e Bianchi, ci saranno altri docenti d'eccezione come gli ex Juventus Moreno Torricelli e Alessandro Birindelli, l'ex Torino Francesco Pratali, Salvatore Mazzarano ex Ancona e Taranto e l'estremo difensore Nicolas Bremec, che ha fatto le fortune, tra le tante, di Grosseto, Vicenza e Foggia.

Commenti

Premio Scuola Digitale, Castronovi: 'Tanti progetti innovativi in linea con quelli dell' amministrazione Melucci'
Taranto, Laterza: 'Condizione buona. Giochiamocela a mille'