Taranto F.c. News

Punto D/H, Sergio: 'Complimenti al Taranto per l'ottimo campionato che sta disputando'

02.04.2021 21:09

DI ALESSIO PETRALLA

Il Taranto batte il Gravina e nel frattempo il Casarano perde al Altamura consegnando ufficialmente, il primo posto agli ionici. Un girone sempre interessante ed equilibrato quello H che, l'ex calciatore del Napoli e ds di Cavese e per un breve periodo anche del Taranto, Raffaele Sergio analizza così a Tutto Sport Taranto: "Il gruppo H è abbastanza equilibrato e tosto: l'ho fatto tre anni con la Cavese e posso confermare che ogni anno ci sono almeno cinque, sei formazioni competitive. Complimenti al Taranto per l'ottimo campionato che sta disputando: nel periodo del Covid sta riuscendo a trarre il meglio".

ZONA BASSA: "Molte squadre di bassa classifica neglio ultimi giorni hanno inserito nuovi calciatori in rosa. Anche per il Covid è una situazione molto particolare visto che molti calciatori si fermano e non possono allenarsi: chi avrà più equilibrio ne verrà fuori. Al momento giudicare è difficile".

PLAY OFF: "La zona play off è aperta ad almeno quattro, cinque squadre. Chi vince gli spareggi potrebbe avere dei vantaggi in estate visto che in serie C alcune società faranno fatica. I play off sono importanti in chiave ripescaggio".

IL TARANTO: "Questo può essere l'anno buono: al momento, seppur virtuali, ha otto punti di vantaggio sul Casarano e con il mercato gli ionici si sono rinforzati. Si è trovato equilibrio nell'ambiete, nel sociale oltre che tattico. Bisognerà, però, stare sempre attenti e sul pezzo".

PRESSIONI: "Giocare a Taranto è difficile: ho militato nel Napoli e posso garantire che la maglia biancoazzurra pesa tantissimo. In riva allo Ionio si va verso la stessa situazione. Per indossare la maglia rossoblù serve personalità e cazzimma altrimenti, a Taranto, non puoi giocare. Ovviamente dispiace per l'assenza dei tifosi".

LE SORPRESE: "Mi aspettavo di più dal Lavello che comunque sta disputando un ottimo campionato, così come dal Casarano che ha tantissima qualità".

REAL AVERSA-TARANTO: "Gli ionici devono continuare a credere nel progetto: hanno tutto dalla loro parte. Avendo fiducia e mantenendo gli equlibri tattici possono vincere. Ad Aversa al di la degli episodi dell'andata, bisognerà pensare soltanto a cercare di vincere la gara".

Si ringraziano:

Commenti

Covid: Puglia a rischio alto, resterà rossa dopo le feste
Sapio piazza un altro colpo in serie A: Pozzessere al Torino