Taranto F.c. News

"Vi vogliamo così"

di Ciccio Venere

31.10.2021 17:18



foto Aurelio CastellanetaBen oltre le aspettative, di più non potevamo aspettarci da questi ragazzi, neanche il più ottimista dei tifosi rossoblu' pensava ad un inizio di campionato così scoppiettante.

Anni fa un radiocronista durante una diretta della storica trasmissione di "Tutto il calcio minuto per minuto" tiro fuori una frase che è poi diventata virale col passare degli anni "Clamoroso al Cibali", stasera visto l' avversario che avevamo di fronte, non fa proprio al nostro caso, ma invece rispecchia, e risponde, al contesto di una squadra e di un gruppo compatto e ben organizzato che vede in Pep Laterza e nel direttore Francesco Montervino e di tutti i suoi collaboratori cito Massimo Pipolo su tutti, i veri leader incontrastati di questa grande avventura che stiamo vivendo.

Non era facile la gara di oggi, non era facile battere un Potenza galvanizzato dal successo di domenica scorsa conseguito con il Latina, non era facile ripetere le ultime due gare che hanno visto un Taranto protagonista, non era facile mettere in campo un Taranto privo di pedine importanti per lo scacchiere di Pep Laterza come Diaby, Benassai ed il capitano Marsili oggi sostituito con la fascia sul braccio da Ferrara, ma al Taranto di questo scorcio di stagione diventa tutto più facile.

Ma andiamo alla cronaca e si parte con il convincente modulo 4231 oramai collaudato da Laterza da tre partite, con Chiorra tra i pali Riccardi a destra, capitan Ferrara a sinistra, i due centrali Zullo e Granata, due mediani Marco Civilleri e Bellocq, tre trequartisti Antonio Santarpia , Peppe Giovinco e Pacilli e Saraniti punta centrale.

Approccio non dei migliori dove i primi venticinque minuti sono tutti di marca lucana, il Taranto resta arroccato nella sua meta' campo, ma gli uomini di Trocini non impensieriscono mai Chiorra.

Poi la ruota gira e quando meno te lo aspetti Marco Civilleri si libera di un paio di avversari la butta in mezzo ed il centrale del Potenza Piana svirgola il rinvio ed involontariamente mette Giovinco davanti a Marcone che non può far altro che gonfiare la rete e portare in vantaggio la squadra di casa.

Poi il primo tempo termina senza sussulti e si aspetta la seconda frazione di gioco per vedere il Taranto che conosciamo.

Laterza irrobustisce il centrocampo facendo entrare Gianluca Mastromonaco e Vincent De Maria per Pacilli e Santarpia. Il Taranto si divora con De Maria il goal del raddoppio dopo un estenuante lavoro di Mastromonaco che con un cross al bacio metteva nelle condizioni di battere a rete il compagno di squadra.

Ma l' appuntamento è rinviato di soli due minuti e con un azione travolgente di Ferrara che con una galoppata da centometrista scambia con Giovinco che restituisce palla al capitano di giornata e sotto l' incrocio batte il portiere lucano.

Ferrara è un under solo sulla sua carta d'identità ma in campo giganteggia dappertutto ed il coronamento di una prestazione del genere con un goal sotto la sua curva rappresenta la ciliegina sulla torta alla quarta stagione in riva allo Jonio.

Gli uomini di Laterza hanno successivamente la possibilità di triplicare ma Saraniti prima colpisce la traversa e poi Labriola fa compiere una prodezza a Marcone con una deviazione in corner.

A partita oramai conclusa al 96, il Potenza accorcia le distanze con Salvemini su rigore dopo un contrasto in area tra trottolino Civilleri e lo stesso Salvemini.

Alla fine lo Iacovone è una bolgia dantesca e con il coro della curva "Vi vogliamo così" i nostri ragazzi raccolgono meritatamente gli applausi festanti di tutti i tifosi che incredibilmente ma vero, sono al terzo posto in classifica dopo undici giornate con venti punti in classifica.

Ed ora avanti tutta sotto a chi tocca!

Commenti

Serie C/C: Pari e patta tra Palermo e Avellino
prova