Taranto F.c. News

Campobasso – Taranto: 0-1. Un lampo di Giovinco regala il successo agli ionici

Il fantasista ionico colpisce di testa al 12' della ripresa dopo l'inferiorità numerica dei molisani per l'espulsione di Fabriani

04.09.2021 22:35


Un colpo di testa di Giovinco al 12’ della ripresa regala il successo agli ionici nella prima trasferta di campionato al Romagnoli di Campobasso. Gli uomini di Laterza sono protagonisti di una gara pratica e ben gestita soprattutto nel secondo tempo quando allo sfruttato la superiorità numerica per l’espulsione di Fabriani. Da parte sua il Campobasso persuasivo solo nella prima frazione sfiora il pareggio nel finale con Tenkorang.  

 

Cronaca. Il Taranto si modula con il 4-3-3: Chiorra in porta; difesa con Tommasini, Zullo, Benassai e Ferrara; in mediana Diaby, Marsili e Longo; in attacco Giovinco, Saraniti e Versienti. Sul fronte opposto risponde il Campobasso con il modulo speculare a quello dei rossoblu con il tridente composto da Parigi, Emmausso e Liguori

 

Il Taranto parte bene e nei primi minuti crea il primo pericolo: al 3’ Saraniti serve Giovinco, la sua girata viene bloccata a terra da Raccichini. Risponde poco dopo (al 10’) il Campobasso con la bordata di Bontà da fuori area, Chiorra si rifugia in corner. Al 13’ ci prova il capitano ionico Marsili dalla distanza con la sfera che termina abbondantemente al lato. Al 15’ pericolosi molisani con Emmausso, il suo destro in area viene provvidenzialmente deviato da Benassai. Al 19’ padroni di casa vicini al gol: Vanzan sfonda a sinistra e la piazza sul secondo palo per la battuta a rete di Liguori, Chiorra provvidenzialmente respinge. Pochi minuti piu’ tardi (al 23’) destro velenoso di Candellori, la palla finisce al lato. In chiusura di frazione gli uomini di Cudini confezionato un’ottima palla-gol: traversone di Candellori dalla destra per la girata di testa Cudini che sorvola di poco la traversa. Le squadre vanno al riposo sullo 0-0.

 

Nella ripresa al 6’ ingenuità di Fabriani che rifila una manata a palla lontana a Saraniti, l’arbitro espelle il difensore del Campobasso che resta in dieci uomini. Primo cambio della gara al 10’: nel Taranto esce Diaby, entra Belloch; gli ionici ci provano con il tiro al volo di Saraniti respinto da un difensore avversario. Al 12’ Taranto in vantaggio: Bellocq recupera la sfera e dalla destra la mette al centro la precisa inzuccata di Giovinco che batte Raccichini per lo 0-1. Doppio cambio per il Campobasso al 16’: Liguori e  Emmausso vengono avvicendati da Rossetti e Sbardella. Anche mister Laterza effettua al 17’: Versienti e Longo cedono il posto a Santarpia e De Maria. Al 18’ altro doppio avvicendamento per i pugliesi: Giovinco e Tomassini lasciano il terreno di gioco per Italeng e Riccardi. Al 25’ proprio il neo entrato Riccardi impegna dalla distanza Raccichini che para a terra.  Due minuti più tardi si fa rivedere il Campobasso: il sinistro di Rossetti sorvola la traversa.  Al 33’ dalla distanza ancora l’argentino Bellocq ad insidiare la porta molisana: la sfera finisce di poco al lato. Al 35’ altro cambio per il Campobasso: esce Valzan, entra Pace. I padroni di casa tentano i disperati assalti finali: al 37’ destro velleitario di Rossetti che finisce abbondantemente al lato. Nell’ultimo assalto il Campobasso sfiora il pari: Rossetti viene murato da Benassai sulla palla vangante di fionda Tenkorang che da posizione ghiotta spedisce sul fondo. Festeggia il Taranto per un successo importante che rappresenta un’iniezione di fiducia e consapevolezza per Marsili e compagni.

 

CAMPOBASSO:  Raccichini, Fabriani, Menna, Dalmazzi, Vanzan (35’ s.t. Pace), Tenkorang, Bontà, Candellori, Parigi, Emmausso (16’ s.t. Sbardella), Liguori (16’ s.t. Rossetti).   A disposizione: Zamarion, Coco, Nacci, Martino, Di Francesco, De Biase, Giunta, Magri, Vitali. All. Cudini

TARANTO: Chiorra,  Tomassini (18’ s.t. Riccardi), Zullo, Benassai, Ferrara, Diaby (10’ s.t. Bellocq), Marsili, Longo (17’ s.t. De Maria), Versienti (17’ s,t. Santarpia) , Saraniti, Giovinco (18’ s.t. Italeng). A disposizione: Loliva, Antonino, Riccardi, Santarpia, Granata, Labriola, Ghisleni, Civilleri, Cannavaro. All. Laterza.

 

Arbitro:   Acanfora di Castellamare di Stabia

Marcatori: 12’ s.t. Giovinco (T)

Angoli: 5-1

Ammoniti: Bontà (C), Diaby (T), Versienti (T), Tomassini (T), Sbardella (C ), Bontà (C ), Saraniti (T)

Espulsi: 6’ s.t. Fabriani (C)

Commenti

Due riconferme importanti per l'Avetrana
Italia sei la Regina d'Europa: battuta la Serbia 3-1 e azzurre sul tetto d'Europa