Taranto F.c. News

Taranto-Latina: 2-0 uno-due dei rossoblu a metà ripresa

Pacilli e Giovinco griffano il successo tarantino

26.09.2021 16:26


A cura di Enrico Losito

Uno-due devastante degli ionici con Pacilli e Giovinco per sbrigare la pratica Latina: i rossoblu con due reti di pregevole fattura conquistano i tre punti nella gara dello Iacovone dopo un primo tattico e con poche occasioni da gol. A metà ripresa gli episodi che decidono la partita e fanno pendere l’ago della bilancia in favore dei ragazzi di Laterza.

 

Cronaca. Il Taranto si modula con il 4-3-3: in difesa rientra Tommasini sull’out di destra con Riccardi centrale al posto dell’infortunato Zullo; in mediana torna Civilleri mentre nel tridente offensivo esordio di Pacilli. Dall’altra parte il Latina con l’assetto 4-4-2:  in attacco la coppia Rosseti – Carletti.

Dopo le prime fasi appannaggio degli ospiti, gli ionici si affacciano nell’area avversaria: al 7’ Ferrara la mette in mezzo per il colpo di testa di Saraniti che termina alto mentre tre minuti più tardi Marsili lancia Saraniti, il quale appoggia all’indietro per Pacilli, l’attaccante entra in area e calcia con il sinistro a giro con la sfera che finisce al lato. Al 19’ risponde il Latina: percussione centrale di Di Livio, il destro dal limite è fuori misura. Al 22’ rossoblu pericolosi: Pacilli crossa dalla destra per la girata di testa di Saraniti, la palla sorvola la traversa. Bisogna attendere la mezzora per il primo tiro nello specchio della porta del match: Ferrara lancia Giovinco, il diagonale dell’attaccante ionico viene respinto dal portiere Cardinali. Ci provano i laziali: al 33’ il destro di Marcucci finisce alto. Il Taranto vicino al gol in chiusura di tempo: al 42’ Pacilli per Bellocq, l’argentino da terra imbecca Giovinco, il suo tiro viene bloccato da Cardinali. Le squadre vanno al riposo con il risultato di 0-0.

Ad inizio ripresa (al 2’) i nerazzuri tentano la sortita con Rosseti: la sua conclusione si spegne sul fondo. Al 15’ il Taranto passa in vantaggio: Ferrara batte una rimessa laterale per Civilleri che di testa serve Giovinco che al volo la piazza sul secondo palo per il tocco rapace di Pacilli che anticipa il diretto avversario e supera Cardinali per 1-0. Al 19’ primi cambi della gara: nel Latina  Di Livio e Rosseti vengono avvicendati da Rossi e Mascia mentre al 21’ nelle fila tarantine Mastromonaco prende il posto di Pacilli. Al 23’ il Taranto raddoppia: Civilleri sfonda a sinistra mettendola al centro, Saraniti la raccoglie e serve Giovinco per il tap-in vincente di Giovinco. Altra doppia sostituzione per il Latina: al 25’ Jefferson e  Barberini avvicendano Marcucci  e Carletti. Doppio cambio anche per il Taranto: Italeng e Labriola prendono il posto di Giovinco e Civilleri. Nel Latina ultimo cambio al 35’:  esce Teraschi, entra Sane. Al 39’ sostituzione per gli ionici: De Maria avvicenda Saraniti. Cercano di reagire i nerazzurri negli ultimi scampoli di gara: al 42’ il colpo di testa di Jefferson sfila al lato mentre al 44’ ma mezza girata di Rossi si stampa sul palo.  Finisce 2-0 per gli ionici che volano in classifica.

TARANTO: Chiorra, Tomassini, Ferrara, Marsili, Riccardi, Ferrara, Marsili, Riccardi, Saraniti (39’ s.t. De Maria), Bellocq, Pacilli (21’ s.t. Mastromonaco), Benassai, Civilleri (34’ s.t. Labriola), Giovinco (34’ s.t. Italeng). A disposizione: Loliva, Antonino, Zullo, Santarpia, Granata,  Cannavaro. All. Laterza

LATINA: Cardinali, Giorgini, Amadio, Di Livio (19’ s.t. Rossi), Carletti (25’ s.t. Barberini), Rosseti (19’ s.t. Mascia), Marcucci (25’ s.t. Jefferson), Teraschi (35’ s.t. Sane), Tessitore, Esposito, Nicolao. A disposizione: Alonzi, Spinozzi, Ricci, De Santis, Sane, Atiagli, Ercolano. All. Di Donato

Arbitro: Kumara di Verona – Assistenti : Ravera di Lodi – Regazzieri di Finale Emilia

Marcatori: 15’ s.t. Pacilli (T), 22’ s.t. Giovonco (T)

Angoli: 1-11

Ammoniti: Pacilli (T), Benassai (T), Mascia (T), Barberini (L), Italeng (T)

Commenti

Il Taranto riscatta Pagani e stende il Latina in 8 minuti con Pacilli e Giovinco
FOTONOTIZIA - Tifosi del Latina: "Giustizia per le vittime dell'ILVA"