Taranto F.c.

Taranto, verso il Portici. Rossoblu in emergenza ma con Rizzo in più

Assenti Corado e Gonzalez, in forte dubbio Diaby. Convocato il trequartista argentino ultimo colpo di mercato

14.03.2021 00:16

 

A cura di Enrico Losito 

La lieta notizia di giornata è l’ingaggio del trequatista argentino Nicolas Rizzo, ex Acireale, indiscrezione da noi anticipata nella giornata di domenica; l’attaccante andrà ad arricchire il già folto reparto offensivo rossoblu. Rizzo, seguito dal procuratore Leonardo Secondi, è giunto in Città nella giornata di venerdì e sabato si è legato al club ionico. Palpabile la soddisfazione del tecnico tarantino Giuseppe Laterza che, durante la conferenza stampa alla vigilia della gara con il Portici, ha affermato: “Eravamo alla ricerca di un trequartista come lui in grado di giocare dentro al campo quando gli avversari ci chiudono la profondità. Rizzo è in grado di giocare anche sotto punta e come esterno d’attacco a piede invertito in un assetto 4-3-3. Per la partita contro il Portici non partirà dal primo minuto perché è qui da noi solo da due giorni”. Un’altra freccia da sfruttare per Laterza in attesa del recupero di Corado (per lui ci sono tempi ragionevoli d’attesa ma non così brevi) e di Corvino non ancora utilizzabile dal primo minuto in quanto alla ricerca della migliore condizione fisica. Per quanto riguarda la trasferta di Portici, mister Laterza avrà svariati problemi di formazione in ogni reparto: in difesa sono squalificati Boccia e Gustamacchia con Shehu e il neo acquisto Silvestri pronti a sostituirli e non ci sarà l’infortunato Gonzalez; a centrocampo in caso di mancato recupero di Diaby sarebbe Matute in odore di riconferma; in avanti Diaz al momento sembra sicuro del posto alla luce, come già detto, dell’assenza di Corado e delle condizioni non ancora perfette di Corvino. L’ipotesi di un undici iniziale (modulato 4-2-3-1) per la trasferta campana potrebbe essere il seguente: Ciezkowski in porta, in difesa Shehu, Silvestri, Rizzo e Ferrara; in mediana Matute e Marsili; nel reparto avanzato i tre incursori offensivi Guaita, Versienti e Mastromonaco a contendersi una maglia sull’out di destra, Tissone per il ruolo di trequartista, mentre a sinistra ballottaggio tra Falcone e Santarpia; Diaz, invece, dovrebbe essere il terminale offensivo più avanzato. Da non trascurare la soluzione con l’assetto 4-4-2 con il tandem offensivo composto da Diaz e Santarpia. 

QUI PORTICI. In casa campana potrebbero esserci le assenze di Donnarumma per una botta alla caviglia rimediata in allenamento e Maione a causa di un problema muscolare, oltre a D'Acunto. La formazione resta un rebus in quanto il tecnico Panico cerca di tenere i suoi sulla corda fino al match. Il Portici potrebbe modularsi con il 3-5-2: in porta ballottaggio tra Spina e Schaeper, in difesa Bisceglia, Arpino e Del Gaudio, quest’ultimo dovrebbe sostituire l’infortunato Donnarumma, meno probabile l’esordio dal primo minuto del nuovo acquisto Schiavi. A centrocampo sugli esterni potrebbero agire Marigliano a destra e Vitiello a sinistra con Nappo e Grieco mezzali mentre in cabina di regia il ballottaggio sarebbe tra Illuminato e Nacci. In attacco Prisco potrebbe fare coppia con De Luca o Onda. Da non sottovalutare l’ipotesi dell’assetto 3-4-1-1 con Illuminato trequartista in appoggio dell’unica punta Prisco.

Commenti

Woman Grottaglie, Abatematteo: 'Per noi un momento positivo'
Marisa L'Angellotti nuovo delegato provinciale AIAC per il calcio femminile