Taranto F.c. News

Imparare dagli errori ed evitare "altri" regali di Natale anticipati

a cura di Massimiliano Fina

15.11.2021 12:08



Foto - Fabio Mitidieri, Taranto FC 1927

Lezione. E' questa al momento la parola che serve al Taranto per ripartire. Ripartire dagli Orrori e dai regali anticipati di Natale. 

La settimana che porta alla super sfida con il Catania comincia in salita. Perché al di là del doppio ko consecutivo con Avellino e Monopoli, ciò che più preoccupa è la prestazione offerta dal gruppo (probabilmente la peggiore da inizio stagione) nel quale Laterza ha cambiato qualcosina rispetto alla sfida del Partenio, per necessità (la lista degli indisponibili è lunga: Guastamacchia, Versienti, Diaby, Italeng, Saraniti e Santarpia) e per rimettere benzina nel serbatoio di Falcone, con le gomme sgonfie al ritorno dal lungo infortunio.

Ieri, il Monopoli di Colombo ha dimostrato di essere superiore. Diciamola tutta: nei 90 minuti i biancoverdi avrebbero persino meritato di chiudere con un passivo ampiamente più largo. "Il primo gol è arrivato grazie ad un nostro regalo ma ce la siamo giocata. Le defezioni hanno pesato, soprattutto nel reparto offensivo. Le difficoltà maggiori sono state lì, dove l'assenza di Saraniti si fa sentire". Mister Laterza ha bisogno di un'alternativa, ma quel 'ce la siamo giocata' non ci trova per niente d'accordo.

Da qui fino al prossimo weekend ci sarà il tempo per recuperare le energie e riordinare le idee. È vero: le assenze stanno condizionando le rotazioni, infatti il tecnico rossoblù ha poco margine di manovra e sta provando a fare il massimo con i giocatori a disposizione e soprattutto senza un attaccante di ruolo.

Ragionando sulla rosa, è evidente che il reparto maggiormente sottoposto a problemi è quello offensivo. Con Saraniti e Italeng out, non ci sono alternative. Da qui a fine dicembre il reparto sarà sotto osservazione e il DS Montervino è pronto ad intervenire se le cose non dovessero migliorare. Tuttavia tra poco più di un mese il quadro sarà molto più chiaro sia per la classifica che per la situazione infortuni. Ora però servono i fatti. Serve ritornare a vincere e uscire velocemente da questa situazione!

Commenti

Prisma Taranto: Anticipata la gara con Cucine Lube Civitanova
” Case a 1 euro”: concluse le aggiudicazioni per gli immobili a bando della seconda edizione