Settori Giovanili

Nuova Taras, Leucci: 'Vi delineo le metodologie che utilizzo per i nostri portieri'

28.09.2021 17:25


Tecnici professionali e preparati in casa Nuova Taras, rinomata scuola calcio del Presidente Ettore Coretti e del Vice-Presidente Fabrizio Brignolo: tra questi c’è un grande ritorno, vale a dire quello del preparatore dei portieri Stefano Leucci che commenta l’inizio della stagione 2021-22: “Per me, nella famiglia Nuova Taras, è un ritorno. Per un periodo, purtroppo, non sono riuscito a conciliare il lavoro e gli impegni ma come ho trovato l’occasione ho accettato. E’ una scuola calcio molto organizzata sia per quanto riguarda il materiale tecnico che umano”.

LO STAFF: “Con il Presidente Coretti e con tutto lo staff ho uno splendido rapporto e sono contentissimo di ricominciare questa collaborazione. Ho girato scuole calcio ma senza nulla togliere a queste quella della Nuova Taras è una grande realtà del territorio”.

GLI OBIETTIVI: “Molti ragazzi sono piccoli e quindi bisogna fare “meno danni possibili” cercando di vivere serenamente, dopo il periodaccio legato al Covid, il contesto calcistico inculcando ai nostri atleti valori e comportamenti utili, poi, a raggiungere gli obiettivi tecnici”.

METODOLOGIE: “Sulle fasce dei più piccolini punto molto sulle capacità motorie. Per quanto riguarda, invece, i ragazzi dai dodici anni in su cerco già di dare piccoli accenni di tecnica”.

LEUCCI: “Il mio ruolo era, ovviamente, quello del portiere e sono cresciuto con Corvino nel settore giovanile del Casarano per poi militare in formazioni di serie D ed Eccellenza. Poi a trent’anni ho sentito il bisogno di spostare il mio vissuto sui ragazzi che, a parer mio, vanno aiutati ad emergere allenando i portieri del Manduria e del Brindisi in serie D. Ad un certo punto. Sono stato anche preparatore degli estremi difensori del Monopoli in Eccellenza. Tra le altre mie esperienze ho lavorato con il settore giovanile del Taranto nell’era D’addario; poi Nick Bari e ora eccomi alla Nuova Taras. In questi anni credo di aver raggiunto discreti obiettivi e per questo ci tengo a citare alcuni portieri, da me allenati, che sono riuscito ad immergere nel mondo del calcio: Flavio Lonoce (2000) alla Juventus, Giandomenico Basso Palmiero (2003) alla Juventus, Claudio Turi (2005) attualmente titolare della nazionale U16 e in forza al Napoli e da un anno ad oggi un classe 2006, albanese, che gioca nel Real Metapontino di cui a breve sentiremo parlare visto che è già stato convocato dalla nazionale albanese diretta dal tecnico Reja

MESSAGGIO: “Non bisogna più pensare al Covid ma cercare di tornare alla normalità rispettando sempre le regole. Del resto leggendo i bollettini dei miglioramenti ci sono”.

UFFICIO STAMPA NUOVA TARAS – ALESSIO PETRALLA

Si ringraziano:

Commenti

CJ Taranto, il Memoril Imbimbo emoziona tutti
Serie C/C: AZ Picerno, Palo “C’è il giusto entusiasmo per affrontare una squadra importante”