Taranto F.c. News

Taranto, verso il Fasano. Un trittico di fuoco e scatta l’ora del Corvo

Gli ionici alla prima di tre trasferte probanti, nell'undici iniziale dovrebbe esserci l'esordio dal primo minuto dell'attaccante Vincenzo Corvino

17.04.2021 18:44

A cura di Enrico Losito

“Corvino sta bene e sarà della partita dal primo minuto” queste le parole del tecnico rossoblu Giuseppe Laterza durante la conferenza stampa alla vigilia del match di Fasano. L’attaccante Corvino insieme al trainer ionico sono due dei tanti ex nelle fila tarantine, dove rientrerà dopo il turno di squalifica il difensore Gianmarco Rizzo, altro ex del confronto. Nel Taranto non ci saranno per i rispettivi acciacchi Marsili, Ferrara, Santarpia e Corado, oltre allo squalificato Alfageme. La trasferta di Fasano inaugura un trittico di gare ostiche per gli ionici che dopo il turno di riposo del 25 aprile giocheranno contro il Real Aversa (28 aprile) e la Fidelis Andria (2 maggio). Alcuni dubbi restano per l’undici iniziale soprattutto nel reparto avanzato considerando che in difesa e a centrocampo le scelte sembrano quasi obbligate con: Ciezkowski in porta; Boccia, Guastamacchia, il rientrante Gianmarco Rizzo e Versienti a comporre la retroguardia e in mediana Tissone e Diaby. Il rebus riguarda l’attacco con il rispolverato Corvino che potrebbe agire sull’out di sinistra tra in tre incursori offensivi in un ipotetico assetto 4-2-3-1 oppure da seconda punta nel 4-4-2. Nella prima eventualità l’ex fasanese potrebbe agire insieme a Nicolas Risso nel ruolo di trequartista e Mastromonaco a destra mentre nella seconda potrebbe agire in coppia con Diaz in attacco avendo sugli esterni offensivi Mastromonaco a destra e Falcone sulla catena mancina.

Qui Fasano. Il tecnico Costantini potrebbe riproporre l’undici sceso in campo mercoledì scorso ad Andria modulato con il 3-4-3 con i seguenti interpreti: Suma, Urquiza, Lopez T., De Miranda, Bernardini, Amoruso, Meduri, Dorval, Melillo, Lopez G., Gentile. In attacco, comunque, potrebbe esserci il ballottaggio tra Giuseppe Lopez e Dambros. Una delle ipotesi alternative potrebbe essere l’innesto di Camara con il “sacrificio” di Gentile con conseguente variazione del modulo dal 3-4-3 al 3-5-2.

Commenti

Covid: Il bollettino nazionale del 17 aprile. 15370 casi su 331734 test
Covid: La situazione dei ricoveri nel tarantino al 17 aprile. Si registrano 3 decessi