Fuori dal Campo

Buone notizie per gli ex “Verde Amico”: il progetto dell’amministrazione Melucci convince il CIS

13.07.2021 18:23

Maggiori certezze per il futuro della platea di lavoratori ex “Verde Amico”, grazie al progetto presentato dall’amministrazione Melucci all’interno del CIS.

Il sindaco Rinaldo Melucci ha illustrato al ministro per il Sud, Mara Carfagna, e agli altri rappresentanti istituzionali collegati in videoconferenza, la proposta che prevede l’impiego per tre anni dei circa 130 lavoratori in operazioni di bonifica leggera dei cosiddetti “relitti stradali”, porzioni di territorio compromesse dalla presenza di rifiuti abbandonati. Un progetto che vede la collaborazione sostanziale della Regione Puglia, che ha già messo a disposizione risorse per circa 6,5 milioni di euro per coprire i primi due anni.

«Siamo orgogliosi di aver, ancora una volta, individuato un percorso sostenibile per garantire il reddito di questi lavoratori – le parole del primo cittadino –, il CIS ha mostrato grande interesse accogliendo integralmente il nostro progetto, che ora dettaglieremo nella parte tecnica ed economica. Abbiamo presentato una proposta dal grande valore ambientale, perché oltre alla bonifica di quelle aree, procederemo anche alla messa a dimora di nuove piante; ma si tratta anche di un’operazione di eccezionale importanza sociale: traguardando i tre anni, infatti, molti tra i lavoratori coinvolti matureranno i requisiti per andare in pensione».

L’assessore all’Ambiente e alle Società Partecipate Paolo Castronovi ha spiegato che, come era stato per “Verde Amico”, anche questo progetto vedrà il coinvolgimento di Kyma Servizi: una volta esaurite le procedure amministrative propedeutiche, la partecipata del Comune di Taranto assorbirà a tempo determinato i lavoratori. 

Commenti

Taranto. Mercato: l’”affaire” portiere e la bella gioventù
Provvedimento della giunta Melucci: ancora assunzioni al Comune di Taranto