Scherma

8 marzo: "Sport4Taranto, lo sport per una Taranto migliore" con la campionessa di scherma Margherita Grambassi

02.03.2018 11:16


Lo Sport ha il potere di cambiare le cose anche a Taranto: è lo slogan del progetto denominato “Sport4Taranto” (www.sport4taranto.org) di rilevanza nazionale sul tema dello sport e della crescita dei bambini in condizioni di fragilità che prende avvio a Taranto .

 

L’ideatore del progetto è il tarantino Dino Ruta, docente dell’Università Bocconi di Milano di leadership e sport management, anche noto professionista dello sport internazionale, con il supporto di due grandi campioni del calcio, Javier Zanetti e Ivan Ramiro Cordoba, con le rispettive fondazioni - Fondazione P.U.P.I. e Fondazione Colombia te quiere ver - con la preziosa collaborazione organizzativa dell’Associazione benefica Abfo del Presidente Andrea Occhinegro, insieme a tanti altri campioni dello sport.

 

Il progetto Sport4Taranto intende promuovere iniziative che utilizzano lo sport come mezzo educativo e come veicolo sociale per migliorare la vita dei bambini tarantini, provenienti da famiglie che vivono situazioni di fragilità.

 

I 30 bambini, dai 9 ai 13 anni, selezionati in base a condizioni di fragilità, dei quartieri Paolo VI, Tamburi e Città Vecchia, hanno intrapreso una scuola calcio organizzata con personale qualificato al fine di acquisire e rinforzare comportamenti positivi legati allo sport: giocare insieme, rispettare l’avversario e le regole, aiutarsi, imparare a nutrirsi bene, allenarsi per migliorare, ascoltare l’allenatore, etc. Tra i momenti di crescita vi sono anche incontri con ex campioni dello sport.

 

Dopo l’inaugurazione del progetto lo scorso 6 dicembre 2017, alla presenza di Nicola Legrottaglie e in collegamento video con Javier Zanetti, il prossimo giovedì 8 Marzo, alle ore 14.45, presso l’I.C. L. Pirandello – plesso G. Falcone via XXV Aprile, Paolo VI - a Taranto, si terrà l’incontro con la campionessa di scherma Margherita Granbassi.

 

I Campioni sportivi incontrano bambini e famiglie per condividere la propria esperienza di vita con l’obiettivo di confrontarsi e trasferire come gli insegnamenti dello sport si possono applicare alla vita di tutti i giorni.

 

Il Dirigente Scolastico dell’I.C. Pirandello di Taranto, Antonella Caforio, sostiene “Che  è di fondamentale importanza  promuovere tali progetti in quanto si prefiggono il fine di garantire il diritto allo sport e renderlo, così, accessibile a tutti. Lo sport, oltre ad essere il mezzo per eccellenza atto a concretizzare l’inclusione sociale, è di indiscutibile valenza educativa e quindi rappresenta un efficace contributo a sostegno del difficile compito genitoriale”.

 

 

Scendono in campo per sostenere il progetto Javier Zanetti, Ivan Ramiro Cordoba, Maurizia Cacciatori, Nicola Legrottaglie, Daniele Massaro, Carlo Molfetta, Daniele Molmenti, Paolo Nicolai, Margherita Granbassi, Marco Mordente e tanti altri campioni ancora.

 

Sport4Taranto rappresenta anche uno strumento per incentivare la crescita e lo sviluppo culturale della città di Taranto e delle sue comunità di riferimento. La partecipazione è aperta a tutti coloro che credono in una Taranto migliore partendo dai bambini.

 

Dino Ruta sottolinea “Sport4Taranto intende costruire una rete di persone, valori e azioni condivise da individui, organizzazioni e istituzioni che credono nel potenziale dello sport come elemento di sviluppo e inclusione sociale, creando un virtuoso tessuto di contatti, idee e competenze per lo sviluppo sostenibile del territorio tarantino. L’iniziativa è stata abbracciata da sportivi di livello nazionale e internazionale, portatori di valori positivi, che hanno deciso di investire tempo ed esperienza per migliorare la vita dei bambini che vivono nei quartieri in prossimità della zona industriale”.

 

Sui temi dell’educazione scolastica, Sport4Taranto si avvale della collaborazione dell’ITES Pitagora, e dall’IC Pirandello.

 

La mission è mobilitare le energie fisiche e intellettuali delle nuove generazioni tarantine attraverso i valori sportivi.         

 

Commenti

Taranto. Mercato: l’”affaire” portiere e la bella gioventù
Taranto C5 domani nella tana del forte Salerno