Fuori dal Campo

25 marzo 2021 - Dante Day “Declama il tuo Dante!”

24.03.2021 14:09

Come tutti ormai sanno, nel 2021 ricorrono i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, avvenuta il 14 settembre 1321, giornata che il Comune di Taranto ricorderà, compatibilmente con le restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, con un grande evento organizzato in collaborazione con l’Orchestra della Magna Grecia. 
Tanti altri saranno gli eventi legati al grande poeta fiorentino che si succederanno durante l’anno, a partire dal 25 marzo, giornata individuata come data iniziale che si è scelta per celebrare, per la prima volta, il Dante Day, scelta perché gli studiosi ritengono che proprio il 25 marzo iniziò il viaggio ultraterreno che il poeta descrisse attentamente in 14.233 versi.
E ancora una volta, l’amministrazione Melucci ha deciso di puntare sul coinvolgimento della città con un’idea, in collaborazione con l’Orchestra della Magna Grecia, che dia la possibilità agli amanti dei versi di Dante di interpretarli in prima persona.
Chiunque ne abbia voglia, potrà inviare tramite mail all’indirizzo [email protected] o tramite messaggio Whatsapp al 392 9199935 il suo verso preferito tra le opere di Dante, declamandolo in un breve video.
Sarà inserito, insieme ad alcuni  brani musicali interpretati da gruppi da camera dell’Orchestra della Magna Grecia, sui canali social Ecosistema Taranto e dell’Orchestra Magna Grecia.
«Il 25 marzo partiranno i festeggiamenti dedicati al sommo poeta - ha dichiarato l’assessore alla Cultura Fabiano Marti - per cui abbiamo pensato di inaugurare il periodo a lui dedicato coinvolgendo la popolazione tarantina e dando spazio soprattutto ai più anziani, che storicamente erano abituati a imparare a memoria i versi della Divina Commedia. E riteniamo che nessuno meglio di loro possa trasmettere ai più giovani la meraviglia delle parole del grande poeta toscano».

Commenti

Corsia preferenziale di viale Liguria, Polizia Locale perfeziona la videosorveglianza
Taranto-Molfetta: 3-1. Gli ionici tornano al successo allo Iacovone e conservano la vetta