Fuori dal Campo

Dal 23 al 26 settembre allo chapiteau El Grito, nell’area del TaTÀ di Taranto: Andrea Farnetani conduce per mano ad esplorare l’animo e l’arte del clown

22.09.2021 13:12



La voglia leggera di giocare con la gravità della vita. Giovedì 23 e venerdì 24 (ore 21), sabato 25 (doppia replica, ore 18 e ore 21), domenica 26 settembre (ore 19) allo chapiteau El Grito, montato nello spazio aperto del TaTÀ di Taranto, in via Deledda ai Tamburi, in scena “Gustavo LaVita” di e con Andrea Farnetani, secondo appuntamento del cartellone “tout public” realizzato dal Crest nell'ambito del progetto regionale "Custodiamo la cultura in Puglia 2021". In collaborazione con Provincia e Comune di Taranto. Biglietto 8 euro, ridotto 5 euro. Prenotazione obbligatoria del posto al numero 366.3473430 (anche whatsapp) in orario d’ufficio. Per accedere all’area dell’evento è necessario il green pass, non richiesto ai minori di 12 anni.

Nella prima settimana (con lo spettacolo “Liminal”) la programmazione allo chapiteau El Grito ha suscitato molta curiosità e grande consenso, destinati a crescere in questa seconda e ultima settimana sotto il tendone. Particolare attenzione merita l’iniziativa di S.I.M.BA. ODV, associazione di volontariato per i bambini ospedalizzati e non solo, infatti si prende cura dei bambini in difficoltà anche all'esterno dell'ambiente ospedaliero, assicurando loro attività ludico-espressive e culturali. Così da farli assistere domenica 26 settembre alla replica pomeridiana di “Gustavo LaVita”, partecipazione a cui il Crest è ben felice di collaborare, al pari dell’artista Andrea Farnetani.

Intanto, nell’area dell’auditorium di via Deledda dallo scorso sabato è presente anche il bibliobus, la biblioteca mobile su ruote del progetto comunale “Basequa”, per ricordare a bambini e genitori l’importanza della lettura e di tutte le attività culturali e di gioco espressivo. Infatti, sempre domenica 26 settembre, dalle ore 17.30 alle 18.30, gli operatori del Crest proporranno al giovane pubblico in attesa di assistere allo spettacolo circense, ma anche a tutti i bambini che vorranno partecipare, la festosa e qualificata animazione ludica “Aspettando... gioco”, un classico delle pomeridiane domenicali. Nell’occasione sarà possibile conoscere in anteprima il cartellone “favole&TAmburi”, la stagione di teatro ragazzi al TaTÀ, con la possibilità di prenotare e acquistare abbonamenti e biglietti.

Gustavo LaVita è un clown stanco e invecchiato. I dolori del tempo hanno scalfito il suo viso e la sua anima. Nonostante ciò la dolcezza e la curiosità del bambino rimangono in lui come una piccola candela tremolante che a tratti brilla intensa. La voglia leggera di giocare con la gravità della vita lotta spesso con il suo lato cinico e disilluso. Come in un’eclissi lunare, il delicato equilibrio tra luce e ombra dei suoi demoni influenza le maree emozionali del suo spirito. Ma Gustavo rimane un clown e come tale deve intrattenere con risate, numeri di abilità e momenti empatici. Deve esorcizzare il passato, alleggerire il futuro e vivere appieno il momento nel suo fluire.

In questo spettacolo “work in progress”, Andrea Farnetani racchiude il suo repertorio maturato in una oltre decennale esperienza di teatro di strada, e lo fa interpretare e vivere da Gustavo LaVita, il suo personaggio più recente.

 

Andrea Farnetani

Romano, artista eccentrico e poliedrico, vincitore nel 2014 del “pavè d’or” al Festival International des Artistes de rue de Vevey (Svizzera) con lo spettacolo “Trick-nic”. La sua ricerca sul clown contemporaneo lo porta allo studio delle tecniche circensi, della danza, del teatro e della magia. Con i suoi spettacoli ha girato per festival e rassegne di tutto il mondo, diffondendo il suo amore per la risata. Nel 2014, insieme a Antonio Coluccio, fonda La Compagnia Bellavita e dal 2015 collabora con il Circo El Grito con vari progetti, tra cui lo spettacolo “The King of Swing” con la grande Emanuele Urso Band, “Serendipity”, “Bagatelle et Frascherie”, “Spettacolare Conferenza”, “Johan Sebastian Circus”, “Caffè Bach”.

Commenti

Giovedì 23 settembre presentazione e concerto al Museo MarTa de "Le nozze di Peleo e Tetide"
prova