Taranto F.c.

Taranto, Laterza: 'Attenzione al Molfetta; vogliamo muovere la classifica'

23.03.2021 12:27

DI ALESSIO PETRALLA

Mercoledì allo "Iacovone" andrà in scena l'ultimo dei quattro recuperi che il Taranto affronterà con il Molfetta. Una gara importante da vincere assolutamente per muovere la classifica come spiega il tecnico rossoblù Giuseppe Laterza: "Ora le partite sono sempre di meno e mercoledì ci attende una sfida difficile da affrontare con la giusta determinazione e buon atteggiamento".

IL MOLFETTA: "E' una squadra che sta dimostrando di valere tanto, che vanta ottime individualità, un tecnico bravo che conosco che sa mettere bene la sua squadra in campo, oltre che ad under validi. Tra i singoli spicca Strambelli che sta dando quel qualcosa in più al team barese. Il Molfetta si trova in una buona posizione di classifica ed è una squadra completa. Vogliamo muovere la graduatoria ottenendo il massimo risutato".

FORMAZIONE: "Dopo tre giorni qualcosina la cambierò visto anche l'infortunio di Guaita che è una pedina molto importante. In attacco ci sarà qualche novità. Nicolas Rizzo con il Casarano doveva giocare ma per via del campo un po' pesante l'ho buttato nella mischia negli ultimi 35' in cui ha fatto bene. E' un acquisto importante. Ho tante soluzioni e qualità in più".

LA GARA: "Ogini domenica cerchiamo di aggredire gli avversari dal primo minuto effettuando un pressing alto: ovviamente a volte ci riusciamo altre no. Non è mai facile portare in campo ciò che si dice visto che esiste anche un avversario".

BORSINO: "Effettivamente mancano dei calciatori importanti che aspettiamo a braccia aperte e che possono darci qualche soluzione in più sia dall'inizio che in corso d'opera. Corado ha ripreso a lavorare sul campo ma sarà difficilissimo vederlo in campo domenica con il Brindisi, Alfageme rientrerà la settimana prossima mentre per Gonzalez ci vorrà un po' più di tempo. Corvino lo vedo più sicuro nei contrati e quanto prima rientrerà a pieno regime".

NEGATIVITA': "Penso a ciò che abbiamo costruito dal primo giorno di lavoro. Non sono mai stato presuntuoso e non lo sarò mai, ma arrivare a giocarcela così domenica scorsa forse era inaspettato. Non vedo perchè da parte di qualcuno esista tanta negatività".

IL CAMPIONATO: "Alla vigilia eravamo consapevoli delle difficoltà: oltre alle solite si è messo anche il Covid. E' qualcosa di assurdo e complicato che non avevo mai vissuto: non è facile giocare ogni tre giorni. Ora l,e partite sono sempre meno e bisogna giocare con tanta voglia e determinazione. Dopo il Covid non c'è stato alcun calo fisico e mentale e ogni cosa è stata ben gestita".

MESSAGGIO: "Ogni volta che indossiamo la maglia rossoblù, ogni secondo di una gara o di un allenamento cerchiamo di crescere e arrivare all'obiettivo. Abbiamo rispetto verso la piazza, i tifosi, la società e la maglia".

Si ringraziano:

Commenti

Molfetta, Bartoli: 'A Taranto senza barricate: ce la giocheremo'
Torna il freddo, l’amministrazione Melucci riattiva la Centrale Operativa Sociale - 800 811 197