Serie D girone H 2020/21

Punto D/H, Campana: 'Taranto? Grande gestione societaria. Ionici penalizzati dall'assenza di pubblico'

25.05.2021 11:31

DI ALESSIO PETRALLA

Un campionato anomalo come tutti quello della serie D girone H che a tre turni dal termine vede al primo posto il Taranto. Ad analizzare il raggruppamento, a Tutto Sport Taranto, è l'esperto, fresco ex tecnico del Nola, Rosario Campana: "Come un po' tutti i campionati c'è qualcosa di anomalo vista la non continuità e i periodi di stop, dovuti al Covid, delle varie formazioni. I vertici potrebbero prendere in considerazione queste anomalie per attuare delle riforme. Il Taranto è una squadra importante che merita la vittoria del campionato e che a tre giornate dal termine della stagione è sulla giusta via: solo i rossoblù possono perdere questo campionato".

IL TARANTO: "Lo seguo non solo perchè sono un addetto ai lavori ma anche perchè nutro amore e affetto verso la piazza ionica. Quest'anno è stato importante non partire con le luci puntate addosso come è successo negli anni passati quando i rossoblù si presentavano come la squadra da battere. Complimenti al ds Montervino, al tecnico Laterza e al Presidente Giove. Il club ionico ha investito su un allenatore giovane ma con le idee chiare. Poi, il resto lo fa la grande città. A parer mio la squadra è penalizzata tantissimo dall'assenza di pubblico: chiunque a Taranto avrebbe voluto giocare con i tifosi perchè quella tarantina è una tifoseria che "arrapa". Una vera mancanza: con la presenza dei supporters la formazione di Laterza avrebbe anche qualche punto in più".

ZONA PLAY OFF: "Il Casarano era partito con i favori dei pronostici come il Taranto degli anni passati. Poi con il terreno perso nei confronti della prima in classifica, man mano, le motivazioni sono venute meno rendendo ogni cosa più difficile".

ZONA RETROCESSIONE: "In zona bassa ci sono tanti scontri diretti: dal Francavilla in Sinni in giù sono tutte coinvolte nella lotta per non retrocedere. Ci sarà da divertirsi. Per quanto riguarda la riforma e quindi l'annullamento dei play out e le due retrocessioni dirette noi addetti ai lavori, in forma ufficiosa, lo sapevamo da prima".

LE SORPRESE: "Quella positiva è proprio il Taranto non solo per il cammino che sta facendo ma anche per come la società sta gestendo ogni situazione: dopo il ko interno con il Portici in altre circostanze sarebbe crollato il mondo ma il ds Montervino assieme allo staff è stato bravissimo a gestire bene il momento. E' una società pronta per la serie C. Per quanto riguarda il Casarano, come detto, è una questione di motivazioni. Anche dal Lavello ci si aspettava qualcosina in più visti gli investimenti fatti. La Fidelis Andria, che ha scritto grandi pagine di calcio, sta stupendo parecchio: Panarelli sta facendo un lavoro straordinario".

TARANTO-AZ PICERNO: "Le polemiche sono il sale del calcio: ad oggi la classifica dice che il Taranto è in vetta con tre lunghezze di vantaggio sui lucani. Direi che è un bel patrimonio e che gli ionici hanno poche possibilità di non vincere".

FOTO VELOTTI

Si ringraziano:

Commenti

Melucci: «Fondi e progetti per la transizione giusta europea, Taranto si incammina verso la decarbonizzazione»
Stadio “Erasmo Iacovone”, il sindaco Melucci svela due targhe: campo B e sala stampa intitolati a Di Molfetta e Abbracciavento