Taranto F.c. News

Taranto-Casarano: 0-0. Un pari nel big match per "non farsi male"

Squadre bloccate e gara tattica per un pareggio a reti inviolate che accontenta entrambe

21.03.2021 16:40

A cura di Enrico Losito

Prevale il rispetto e un pizzico di reciproco timore reverenziale tra le due big del girone. Poche emozioni allo Iacovone e squadre bloccate per una partita tattica ed equilibrata. Ai punti leggera preferenza per il Taranto che ci crede di più soprattutto nella ripresa con una marcata supremazia territoriale. L'unica vera palla-gol la confezionano proprio gli ionici nel secondo tempo con Tissone ma il portiere Pitarresi è attento. Nel complesso il pareggio accontenta entrambe le formazioni in un girone che si prannuncia avvincente fino alla fine.

Cronaca. Il Taranto si modula con un inedito 4-3-3: a centrocampo rientra Diaby, in attacco il tridente composto da Guaita, Diaz e Falcone.  Sul fronte opposto il Casarano schierato con il 3-5-2: in avanti la coppia d’attacco Favetta-Rodriguez, assente dell’ultim’ora Santono per un taglio al tallone.

Ad inizio gara è il Casarano a rendersi pericoloso: al 5’ Quacquarelli dalla sinistra la mette in mezzo per la girata di Favetta, Guastamacchia devia provvidenzialmente in corner. Al 18’ cambio forzato per il Taranto: esce per infortunio alla spalla Guaita, entra Versienti. Al 20’ manata di Rodriguez su Gianmarco Rizzo, l’arbitro ammonisce l’attaccante del Casarano. Al 26’ Taranto pericoloso: Boccia sfonda a destra e la mette al centro ma Diaz non riesce ad impattare davanti alla porta per il tap-in vincente. Al 32’ sassata su punizione dai 35 metri di Marsili: il portiere Pitarresi in tuffo si rifugia in corner. Il primo tempo, arido di occasioni da rete,  termina con il risultato di 0-0.

Nella ripresa il Taranto vicino al gol: Pagliai scivola sul terreno bagnato, Falcone ne approfitta e si invola a sinistra ispirando Tissone, appostato al centro, piatto dell’argentino e risposta di Pitarresi. Al 9’ prima sostituzione per il Casarano: Mincica avvicenda Rodriguez. Al 21’ secondo cambio per il Taranto: Nicolas Rizzo prende il posto di Tissone. Gli ionicisi modulano con il 4-2-3-1. Al 29’ seconda sostituzione per il Casarano: Lobjanidze prende il posto di Quacquarelli, mentre al 31’ nelle file rossazzurre Tascone avvicenda Argento. Nuovo cambio al 37’ per gli ospiti: esce Bruno, entra Giacomarro. Risponde mister Laterza: Matute e Santarpia prendono il posto di Diaby e Falcone.  Al 42’ altra sostituzione per il Casarano: Negro avvicenda Favetta. Non accade altro fino al fischio finale.   

 

TARANTO: Ciezkowski, Boccia, Ferrara, Marsili, Rizzo G., Guastamacchia, Guaita (18’ p.t. Versienti),  Diaby (37’ s.t. Matute), Diaz, Tissone (21’ s.t. Rizzo N.), Falcone (37’ s.t. Santarpia). A disposizione: Caccetta, Shehu, Silvestri,  Mastromonaco, Corvino. All. Laterza

CASARANO: Pitarresi, Pagliai, Longhi, Mattera, Quacquarelli (29’ s.t. Lobjanidze), Syku, Argento (31’ s.t. Tascone), Bruno (37’ s.t. Giacomarro), Favetta (42’ s.t. Negro), Feola, Rodriguez (9’ s.t. Mincica). A disposizione: Guido, Galfano, Figliomeni, Ficara. All. Orlandi

 

Arbitro: D’Eusanio di Faenza  – Assistenti :  Laghezza di Mestre – El Filali di Alessandria

Angoli: 2-6

Ammoniti: Rodriguez (C), Rizzo G. (T), Diaby (T), Quacquarelli (C), Pagliai(C), Versienti (T), Marsili (T)    

Espulso: Montervino (dir. Sport. Taranto)

 

Commenti

Covid: Il bollettino della Puglia del 21 marzo. 1546 casi su 9629 test. 250 nel tarantino
Cisa Boys Taranto, tutto facile contro Cus Catania