Pallavolo Maschile

Vibrotek Volley, Di Giuseppe: 'Finalmente si riparte. E' un po' l'anno zero per tutti'

12.11.2021 19:05



Dopo un lunghissimo pre-campionato finalmente l’attesa in casa Vibrotek Volley è finita: di fatto domenica 14 novembre si alzerà il sipario della stagione 2021-22 che i ragazzi del duo Caiaffa-Caputo giocheranno in serie C. A presentare l’esordio interno con il Matera e a commentare gli aspetti che hanno contraddistinto quest’attesa è il numero uno del club leporanese Antonio Di Giuseppe: “Finalmente, dopo circa un anno e mezzo di stop per via del ritiro dallo scorso campionato a causa dei regolamenti anti-Covid, la Vibrotek Volley riparte. Si tratta, un po’ per tutti, dell’anno zero visto che si è “lottato” per convincere molti ragazzi a tornare in palestra e giocare a pallavolo. Inoltre c’è sempre da risolvere il grave problema della concessione all’uso, da parte degli Istituti Scolastici, delle palestre che sta penalizzando molte società sportive. Noi, siamo più fortunati vista la possibilità che il Comune di Leporano ci ha dato di utilizzare il Palazzetto. Spero che questa situazione possa essere risolta nel più breve tempo possibile per dare l’opportunità a tutti di fare dello sport. I buoni risultati ottenuti dalla nostra Nazionale, maschile e femminile, agli Europei possono essere da traino per far avvicinare i ragazzi alla pallavolo, per questo è necessario poter usufruire delle strutture sportive per portare i ragazzi in palestra".
 

RITORNO ALLA NORMALITA': "Dopo circa due mesi e i frutti si iniziano a vedere: siamo riusciti a comporre un bel gruppo maschile che si dividerà nei campionati U17, U19 e serie C. Quest’ultima, ottenuta grazie alla collaborazione istaurata con la VTT Talsano che ci ha ceduto il suo diritto sportivo e completata con il contributo della For Volley Sava, comincia ad avere una sua fisionomia ben definita e credo che possa darci buoni risultati. Poi c’è il settore femminile, come sempre molto ampio, con la possibilità di partecipare a tutti i campionati Under e mimi volley. Insomma c’è molta voglia di tornare ad una vita normale e confrontarci su di un campo di pallavolo dimenticando le lunghe giornate passate in cas".

IL CAMPIONATO: "Attualmente la massima attenzione è rivolta alla squadra maggiore perché per noi rappresenta il nostro biglietto da visita, è una compagine giovane e tutta da scoprire visto che in questi mesi di preparazione non abbiamo disputato amichevoli con formazioni di pari categoria ma soltanto con due di serie D. Inoltre non conosciamo bene tutte le avversarie. Domenica pomeriggio i ragazzi affronteranno il primo test importante in campionato al cospetto del Matera che ha giocatori esperti, sarà necessario rimanere concentrati per tutta la gara e non farci prendere dall’emozione".

IL PUBBLICO: "Per quanto riguarda la presenza del pubblico, mi sarebbe piaciuto fare un appello utile a riempire tutta la tribuna, ma purtroppo con le limitazioni anti-Covid, sugli spalti potranno esserci soltanto sessanta spettatori. Questi per accedere all’interno del palazzetto dovranno prenotarsi: le porte saranno controllate. Spero che da gennaio si possa tornare alla capienza massima perché lo sport si fa con il pubblico e i tifosi, per ogni atleta, rappresentano uno stimolo in più. Così è complicato”.

UFFICIO STAMPA VIBROTEK VOLLEY - ALESSIO PETRALLA

Si ringraziano:

Commenti

Taranto: Velocità, partita e tattica per gli ionici
Woman Grottaglie, Convertino: 'Castellammare? Ha elementi per far male a chiunque'