Fuori dal Campo

Inglese negli asili, l’amministrazione Melucci promuove la formazione per educatori e insegnanti

02.10.2021 15:31


La giunta Melucci ha approvato il progetto “Insegnare ad apprendere la lingua inglese nella prima infanzia: strategie didattiche e strumenti metodologici da una prospettiva interculturale”, in linea con il preciso intendimento dell’amministrazione, e con i programmi nazionali e regionali, di accrescere le competenze degli educatori professionali.

Il progetto sperimentale e innovativo si propone di svolgere la formazione del personale educativo e insegnante che opera nell’ambito del sistema integrato di educazione e istruzione 0-6 anni, al fine di offrire strumenti metodologici adeguati a stimolare il primo approccio dei bambini all’inglese, in modo da renderne familiari i suoni, sin dalla tenera età.

La responsabile scientifica del progetto sarà Annarita Taronna, professoressa associata di Lingua Inglese e Traduzione dell’università degli studi “Aldo Moro” - Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia e Comunicazione, che si avvarrà della collaborazione di tre ricercatori universitari altamente qualificati.

Il progetto formativo proposto si articolerà sulla base delle seguenti metodologie:
- Approccio ludico
- Approccio comunicativo-esperienziale
- Total Physical Response (TPR)
- Content and Language Integrated Learning (CLIL)

Garantire questo tipo di formazione per i docenti è un obiettivo ambizioso e strategico che porta il Comune di Taranto ad allinearsi agli standard formativi europei sull’early language learning richiamati nella raccomandazione 2006/962/EC del Parlamento e del Consiglio europei sulle key competences.

Il corso, che avrà una durata trimestrale, garantirà ai bambini che frequentano l’asilo nido e le scuole dell’infanzia di avvicinarsi ad un’altra lingua, sin da piccoli o piccolissimi, e ai docenti un’opportunità formativa importante.

La sperimentazione avrà luogo già dall’anno educativo 2021-2022.

Commenti

Visita a Palazzo di Città di una delegazione dell'Ufficio dell'Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite
I colori e le visioni degli artisti coinvolti nel Progetto Trust stanno trasformando lo skyline di interi quartieri