Fuori dal Campo

Ex Ilva: Genitori Tarantini a Morselli, qui Pm10 più tossico

17.05.2021 12:56

(ANSA) - TARANTO, 17 MAG - "La smetta di offendere l'intelligenza del popolo italiano, in generale, e del popolo tarantino. Il Pm10 prodotto dall'industria tarantina è carico di benzo(a)pirene, un Ipa classificato come cancerogeno dall'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro dell'Oms, emesso per oltre il 99% del totale dalla produzione a caldo dello stabilimento ex Ilva, ora Acciaierie d'Italia".

Lo sottolinea l'associazione 'Genitori Tarantini Ets' in una lettera aperta all'amministratore delegato Lucia Morselli, che durante un convegno che si è svolto nei giorni scorsi all'Università di Pisa, riferisce l'associazione, ha dichiarato che "l'aria di Taranto è venti volte più pulita di quella di Milano". Studi epidemiologici "in numero importante - aggiungono gli attivisti dell'associazione - ci informano di quella pericolosità che lei sola non vuole vedere: aumento della mortalità per cause naturali, tumori, malattie cardiovascolari e renali dei residenti". Per quanto riguarda "la Co2, lei - osservano ancora i portavoce dei Genitori Tarantini con riferimento all'Ad Morselli - è persino arrivata a dire, senza che alcuno sollevasse obiezioni, che la colpa è dell'uomo e che sul pianeta siamo troppi. Sono queste le affermazioni che fanno più male. Se per lei gli umani sono troppi, stia tranquilla: a Taranto, grazie anche alla sua acciaieria, stiamo dando il nostro bel contributo per diminuirne il numero". (ANSA).

Commenti

Taranto. Mercato: l’”affaire” portiere e la bella gioventù
Prima regata zonale Campionato O’pen Skiff. Sul podio Guernieri e Convertino (Ondabuena) e Giada Bavaro (Azimuth)