Taranto F.c. News

FOTO | Taranto, non si placano le macabre proteste contro il club: altri manifesti anti Giove

a cura di Massimiliano Fina

21.02.2020 12:30

Ph. Fondazione Taras

Non si placa il clima incandescente in quel di Taranto: Massimo Giove sempre più nell'occhio del ciclone. Città tappezzata da striscioni e messaggi contro il numero uno rossoblù, al quale gran parte della tifoseria chiede di lasciare la barca. Ancora un gesto macabro nei confronti del Taranto FC. In mattinata sono apparsi sui muri della città manifesti mortuari. Insomma una situazione ormai divenuta insostenibile. "1927-2020, si è spento tristemente il nostro caro Taranto, ne danno il triste annuncio i tifosi e l’intera città. Si ringraziano la presidenza, i calciatori, gli allenatori e tutti coloro che hanno contribuito alla prematura scomparsa. Il funerale sarà celebrato in forma solenne presso lo Stadio 'Iacovone', recita l’ultimo manifesto.

Prima il manichino con la corda al collo rivolto all'ex Direttore Generale Gino Montella, poi la testa di animale mozzata con riferimenti all'attuale Direttore Sportivo Vincenzo De Santis, in settimana altri striscioni anti Giove apparsi in città. A tutto ciò si aggiunge l'aggressione verbale nei confronti di due giovani calciatori, Antonio Ferrara e Salvatore Pelliccia dinanzi ad una pizzeria. L’attacco, però, non sarebbe stato indirizzato a loro, ma ai senatori del gruppo, colpevoli dello scarso rendimento in campo.

Commenti

Diavoli Rossi, non solo agonistica...
Orsa Viggiano: Jimenez, 'Alma Salerno? Dobbiamo stare attenti prima a noi stessi'