Boxe

La Quero-Chiloiro riparte a guardia alta

31.05.2020 14:25

La prima settimana di riapertura della Quero-Chiloiro volge al termine e tutto sembra che pian piano stia tornando quasi alla normalità dopo il lockdown degli scorsi mesi. Non avrebbe mai immaginato il maestro benemerito Vincenzo Quero, - fondatore della società stella d'argento al merito sportivo CONI, campione d'Italia 2018 e campione d'Italia giovanile 2013, 2014, 2017, 2018, - di dover festeggiare il cinquantesimo anno di attività con la sua palestra di pugilato chiusa. Eppure si potrebbe dire che la pugilistica Quero non si sia mai del tutto fermata.

La boxe è stata sempre presente, infatti, in questi mesi, gli agonisti hanno seguito i programmi di allenamento tra le mure domestiche, ogni giorno, con quella forza di volontà che i pugili della Quero-Chiloiro conoscono bene per la tenacia con la quale sono abituati a varcare il ring; per gli amatori, invece, ci sono stati gli allenamenti online divisi su tre giorni settimanali con i maestri Cataldo Quero, Salvatore e Antonio Versace, un modo per tenersi in forma ma, soprattutto, per rimanere in contatto anche a distanza, in nome dei valori sportivi, di amicizia e fedeltà che uniscono i soci della palestra Quero. E finalmente, il 25 maggio è arrivata l'attesissima riapertura che, seppur stravolgendo la natura degli allenamenti di boxe, - il contatto fisico, a esempio, è assolutamente vietato, - si presenta come una vera boccata di ossigeno dopo questo periodo di astensione.

Lo staff della Quero-Chiloiro è stato rigorosissimo per la ripartenza nell'applicazione del protocollo operativo-sanitario pubblicato dalla FPI in base al DPCM del 17 maggio, al fine di garantire la massima sicurezza ai suoi soci e, ancora una volta, di dare un modello educativo a livello sociale rispetto al rigore con il quale attraversare questa seconda fase di emergenza sanitaria, con serenità ma senza abbassare la guardia.

Ad essere ancora fermo è invece il calendario dell'attività agonistica nazionale AOB 2020, nonché la programmazione delle riunioni ordinarie che nelle calde serate estive hanno visto negli anni passati il ring della Quero-Chiloiro protagonista di molte piazze nelle province jonico-salentine. C'è invece una prima data in programma per un appuntamento nel bresciano con il neo-professionista Giovanni Rossetti, che parteciperà alla serata promossa dalla Boxe Loreni il 17 luglio, disputando così il suo secondo match professionistico dopo il grande debutto al Palamazzola del 15 febbraio. Tutti i pugili della Quero-Chiloiro intanto sono in preparazione e saranno pronti per tornare a combattere non appena sarà possibile.

 

Commenti

Coronavirus: Il bollettino della Puglia del 31 maggio. 1860 test e 4 positivi
Cade ultraleggero, due morti vicino Roma: erano due nuotatori