1a Categoria

Prima Categoria: tra Sava e Grottaglie sfida con emozioni

a cura di Fabrizio Izzo

15.02.2019 17:21

Immagine ZaccagniDomenica il Camassa di Sava sarà il teatro del match clou della sesta giornata di ritorno del girone B della Prima Categoria, si affronteranno i biancorossi padroni di casa e la capolista Grottaglie. Due squadre attrezzatissime in una categoria stretta per entrambe. Il Grottaglie, primo in classifica e con nove punti di vantaggio sugli avversari, ha il beneficio di avere a disposizione due risultati su tre, tenendo comunque d’occhio la gara del Castellaneta. Il Sava, terzo in graduatoria, deve solo e soltanto vincere per alimentare le speranze di promozione e soprattutto staccare il più possibile le inseguitrici (minimo 7 punti) in modo da poter disputare direttamente la finale Play-Off dato che alla fine del campionato non possono esserci due prime in classifica. Partita importantissima, dunque, dalla quale ci si aspetta il giusto spettacolo vista la qualità delle rose. Sia il Sava che il Grottaglie hanno un impianto tattico valido, con giocatori di categoria superiore in grado di risolvere in ogni momento la gara. Il Grottaglie in questa stagione sta rispettando le aspettative di inizio campionato mentre il Sava, pur considerato favorito, ha steccato qualche incontro accumulando un cospicuo e inaspettato ritardo sulla tabelle di marcia. Partita dai numeri notevoli a conferma della bontà delle due squadre: il Sava è in serie positiva da 11 turni e viene da 4 vittorie consecutive, in totale ha ottenuto 13 successi, 4 pareggi (Grottaglie, San Vito, Castellaneta e Massafra) e 2 sconfitte (Football Acquaviva e Locorotondo), 51 goal fatti e 17 subiti; il Grottaglie è in serie positiva da 13 giornate e viene da 8 vittorie consecutive, complessivamente ha conseguito 17 vittorie, 2 pareggi (Sava e Capurso) e 1 sconfitta (Castellaneta), ha messo a segno 69 reti subendone 14, miglior attacco e miglior difesa del campionato. Assente per squalifica Cosimo Teodoro per il Sava, nessuno per il Grottaglie. La gara sarà diretta dal sig. Alessandro Leo della sezione di Foggia. Queste le parole dei due allenatori:

Mister Mazza (Sava): “La squadra sta vivendo questa vigilia con spirito positivo. I ragazzi aspettano questa partita perchè affrontano la capolista e poi, remore del risultato dell’andata, vorrebbero sicuramente vincerla. Sappiamo come è andata al D’Amuri, magari meritavamo noi i tre punti e poi è finita con un pareggio. C’è grande rispetto per i nostri avversari, il Grottaglie sta dimostrando di essere una squadra solida, prende pochi goal e poi ha inanellato un notevole numero di risultati utili. Partita importante ai fini della classifica, solo una vittoria ci consentirebbe di accorciare il gap con il Grottaglie portandolo a sei punti ma soprattutto allontaneremmo la quarta in classifica, perchè il nostro obiettivo è anche quello di arrivare alla finale Play-Off senza disputare le semifinali. Del Grottaglie temo un po’ tutto, è una squadra quadrata, composta da 22 giocatori dello stesso livello e ottimi per questa categoria. Ha un allenatore bravissimo e forse bravissimo è anche riduttivo visto il suo passato da calciatore in serie A e della nazionale, un conoscitore di calcio. Un staff tecnico validissimo, compatto e soprattutto competente. Anche se qualche risultato non ci ha sorriso, noi non ci sentiamo inferiori al Grottaglie e la nostra determinazione e il nostro carattere potrebbero essere l’arma in più del Sava. I miei giocatori non temono nulla e hanno un tasso tecnico abbastanza elevato, credo che sia una partita alla pari e che sarà decisa dagli episodi. Ricordo che nel match di andata il Grottaglie è riuscito a pareggiare grazie a due punizioni, in questa occasione spero di essere un po’ più fortunato. Sicuramente lo stadio sarà pieno, è una partita di cartello tra due belle squadre. Noi abbiamo una grande tifoseria, rumorosa ma corretta che pensa solo ad incitarci senza coinvolgere l’altra fazione. Più di una squadra ci ha fatto i complimenti per questo atteggiamento, in particolare il Castellaneta. Domenica sarà una giornata di sport e mi auguro di vedere una bellissima partita, ovviamente coronata dalla vittoria del Sava.”

Mister Orlandini (Grottaglie): “Ci stiamo preparando con serenità e tranquillità, cosi come siamo soliti fare, alla stessa stregua di come abbiamo preparato tutte le altre partite. Sappiamo dell’importanza della partita e i ragazzi ne sono consapevoli. Il Sava è una squadra di categoria ed esperta, per l’organico che possiede, probabilmente, ha fatto un po’ meno rispetto alle aspettative. È una squadra solida, compatta. Sarà una partita da affrontare con la massima tranquillità e serenità, noi andremo a giocarci la nostra gara come facciamo sempre, portando avanti i nostri principi calcistici. Andiamo ad affrontare una partita sicuramente importante così come lo sono tutte le altre. In questo momento non c’è una gara più importante di un’altra, dobbiamo vivere alla giornata, mancano 10 giornate alla fine con 30 punti a disposizione, dobbiamo essere bravi a farne il più possibile e più dei nostri diretti concorrenti. È una partita importante ma sarebbe stata tale anche se avessimo affrontato l’ultima in classifica perchè nel calcio non c’è niente di scontato, ciò che è rilevante è ottenere i tre punti. In questa ottica la partita assume più importanze perchè è la più immediata. Noi ci giocheremo le nostre carte esprimendoci come sappiamo e proponendo il nostro modulo che potrebbe subire variazioni se dovessero presentarsi eventuali defezioni, vedremo. Ho una rosa talmente ampia e non ho imbarazzo nelle scelte. I nostri tifosi stanno vivendo questo momento con molto entusiasmo, al nostro seguito avremo un numero notevole di sostenitori e questo può farci solo che piacere, abbiamo sempre detto che il nostro pubblico deve essere quello che ci da una spinta in più e deve essere una risorsa e non un problema.”

Commenti

Taranto: Andria vietata ai supporters ionici
Prima Categoria: gli arbitri della 6^ giornata di ritorno