Fuori dal Campo

GdF: sequestrati beni per 333mila euro a impresa pompe funebri

08.07.2021 12:28

La Guardia di Finanza di Taranto ha nelle scorse ore eseguito un decreto di sequestro preventivo di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie, per un totale di 333mila euro, nei confronti di un’impresa di pompe funebri locale.

Il provvedimento cautelare, emesso dal G.I.P. del Tribunale di Taranto, dr. Francesco Maccagnano, su proposta del P.M. della locale Procura della Repubblica, dr. Enrico Bruschi, consegue ad una verifica fiscale eseguita dalle Fiamme Gialle joniche nel 2019 nei confronti dell’impresa. A suo carico contestati ricavi non dichiarati per 867 mila euro e non contabilizzati per 137 mila euro.

Impegno da parte della Guardia di Finanza e della Procura jonica a salvaguardia dell’economia legale e delle imprese sane del territorio, contro gli illeciti economico fiscali, al fine di tutelare  i cittadini onesti, soprattutto in un periodo di difficoltà economica indotta dall’attuale emergenza epidemiologica.

FONTE: cosmopolismedia

Commenti

Taranto. Mercato: l’”affaire” portiere e la bella gioventù
Salinella - Italia City Branding: presentato il progetto preliminare dei parchi del Mediterraneo e della Salina Piccola