Basket Maschile

Valentino Basket Castellaneta, il Presidente Nico: 'Vogliamo riportare entusiasmo'

02.06.2022 12:08


È questo il momento dei ringraziamenti di fine stagione, agli atleti, ai tecnici, ai genitori. Li ringrazio tutti per la disponibilità, scusandomi per tutti gli inconvenienti capitati e affrontati durante l’anno, dall’indisponibilità del palazzetto ai limiti causati dal Covid, dalla chiusura della palestra della “Pascoli” ai vari cambi di allenatori e al via vai dei giocatori.

Tutto è stato dovuto a eventi extra cestistici ma anche all’inesperienza della nuova società. Ma mi piace ricordare a tutti che quando abbiamo preso la società in mano, il 12 agosto scorso, non avevamo né un pallone né un ragazzo con cui ricominciare. Abbiamo fatto i salti mortali per salvare la barca e l’abbiamo condotta in porto.

Un ringraziamento particolare va ad Andrea Polucci, che è stata la guida tecnica dentro e fuori dal campo. Gli sarò sempre grato per quello che ha fatto per la Valentino Basket Castellaneta. Sicuramente con lui si riparte, specialmente nel settore giovanile su cui stiamo molto investendo.

Quest’anno avremo infatti più tempo per organizzare la stagione. Stiamo integrando la società: ci saranno nuove figure che daranno una grossa mano e stiamo allestendo un’area tecnica, che parta dalla prima squadra fino al minibasket, quasi del tutto nuova ma molto competitiva. È una programmazione fatta nella prospettiva di ripartire dal settore giovanile che negli ultimi anni è venuto meno.

Nella seconda decade di giugno presenteremo alla cittadinanza il progetto che la società sta mettendo in piedi, e che non riguarda solo la prima squadra ma tutta la VBC a 360 gradi. Una anticipazione che posso fare è quella che parteciperemo al torneo Under 19 d’Eccellenza, il più importante a livello giovanile.

Quanto alle strutture, confrontandoci con i tecnici del Comune stiamo lavorando per aumentare la capienza del tensostatico di via Moro, visto che il PalaTifo non sarà ancora pronto per la prossima stagione. Spero che anche le nostre giovanili possano usufruire della palestra del “Perrone”.

La stagione che si è conclusa è stata difficoltosa sotto ogni punto di vista. Dico sempre a qualcuno che la pallacanestro è un gioco, però tutte le vicissitudini che hanno afflitto la stagione della VBC – e parlo di tutto, non solo della prima squadra – ci portavano ad entrare in palestra con un’espressione cupa, perché erano tanti i problemi che ogni giorno spuntavano – non solo economici, ma anche di struttura, allenatore, organico – principalmente perché, lo ripeto sempre, avevamo fatto le cose di fretta essendo partiti solo il 12 agosto. Non abbiamo potuto organizzare degnamente una stagione. Ma posso dire che tutti questi problemi hanno portato anche a qualcosa di buono: ora sappiamo da dove partire e cosa fare, abbiamo le idee molto chiare rispetto a nove mesi fa, abbiamo commesso errori che fanno esperienza, perché ora sappiamo come non farli di nuovo. Non avevamo nessuno, c’era diffidenza, scoramento, anche perché venivamo da due anni di pandemia, col palazzetto chiuso e con le partite disputate a porte chiuse. Tutto ha fatto scemare l’entusiasmo.

Ora l’obiettivo è riportare quell’entusiasmo sia nelle palestre che sugli spalti. Durante questo periodo di programmazione non ci fermiamo con le giovanili, visto che l’under 13 e 15 durante l’estate si alleneranno soprattutto sulla tecnica, grazie alla guida sapiente di Lillino Ciracì. Stiamo anche programmando il minibasket. Insomma, ci rivedremo presto nel corso di questo mese per svelare il nuovo volto della Valentino Basket Castellaneta.

Commenti

Apulia Trani, Chiapperini: 'Rispetto l'Eugenio Coscarello ma abbiamo un campionato da decidere'
Covid: il bollettino della Puglia del 2 giugno. 1205 casi su 10676 test. 193 nel tarantino