Taranto F.c. News

Latina, Nicolao: 'A Taranto un episodio potrebbe fare la differenza'

22.09.2021 19:24


DI ALESSIO PETRALLA

Nonostante il ritardo di preparazione il Latina del tecnico Di Donato è partito ottimamente ed è pronto per dar fastidio al Taranto. A presentare il match dello "Iacovone", a Tutto Sport Taranto, è uno dei più esperti presenti nella rosa del team laziale, il terzino sinistro classe 1994, Giuseppe Nicolao: "Siamo partiti in ritardo ma con il lavoro costante del tecnico, dello staff e di noi calciatori stiamo riuscendo a colmare il gap rispetto alle altre formazioni. Ci stiamo conoscendo meglio e stiamo assimilando le idee di gioco dell'allenatore. Fino ad ora le prestazioni sono state sempre ottime e abbiamo conquistato dei buoni risultati".

LA SETTIMANA: "Sta trascorrendo come sempre: lavoriamo con impegno e dedizione con i più giovani che cercando di seguire i consigli di noi più esperti. Siamo concentrati in vista della delicata trasferta di Taranto".

IL LATINA: "Siamo un mix di giovani ed esperti che lavora e gioca sempre ad alta intensità: in campo diamo sempre il massimo con il tecnico Di Donato che ha delle idee importanti. Nonostante il ritardo siamo partiti ottimamente ma sono convinto che continuando a lavorare così non si può far altro che migliorare. Siamo sulla strada giusta".

IL TARANTO: "La formazione ionica non ha bisogno di presentazioni. E' un avversario importante partito molto bene. Guai a sottovalutarlo. Stiamo preparando l'impegno con massima concentrazione in modo da poter fare la nostra gara senza timore in uno stadio importante e con una bella cornice di pubblico: per un calciatore è sempre emozionante giocare davanti a tanti spettatori...".

LA GARA: "Sicuramente il Taranto metterà subito da parte la scorsa gara in cui ha perso in modo beffardo. Si tratta di una partita importante tutta da giocare in cui sarà importante restare sempre concentrati. Un episodio potrebbe fare la differenza".

IL CAMPIONATO: "Questo girone C della serie C è bellissimo sia dal punto di vista tecnico che ambientale. Gli stadi sono sempre pieni e caldi. Domenica scorsa, a Latina, con il Foggia è stato bello giocare davanti a tanti spettatori. Ogni domenica si va su campi difficili".

Si ringraziano:

Commenti

Covid: Il bollettino nazionale del 22 settembre. 3970 casi su 292872 test
Una grande voce tarantina: la storia di Noemi Mesto dalle prime collaborazioni al prossimo singolo