Lega Pro

Giudice Sportivo C/C: ammenda per tre società campane

07.12.2022 12:45

https://www.facebook.com/onoranzefunebritarantolb

Il giudice sportivo ha multato tre società del girone C di Serie C: l'Avellino (2.000 euro), il Giugliano (1.500 euro) e la Turris (1.200 euro).

AMMENDE SOCIETA'
€ 2000 AVELLINO per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori posizionati nel Settore Ospiti (gradinata), integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti:
A) nell'avere fatto esplodere, cinque petardi di forte intensità rispettivamente al 2°, 8° e 28° minuto del primo tempo ed al 12° e 20° minuto del secondo tempo;
B) nell’avere danneggiato circa quaranta seggiolini.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti, rilevato che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta e che non si sono verificate conseguenze dannose a causa delle esplosioni dei petardi e considerato il numero di seggiolini danneggiato (r. proc. fed, r. c.c., documentazione fotografica - obbligo di risarcimento danni se richiesto).

€ 1500 GIUGLIANO
A) per avere i suoi sostenitori, posizionati in Tribuna “Montevergine”, intonato cori oltraggiosi nei confronti dei tifosi della Squadra avversaria, al termine della gara, per 90 secondi circa;
B) per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori posizionati in Tribuna “Montevergine”, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver lanciato:
- al 92° minuto, in occasione della rete del FOGGIA, all’indirizzo della panchina del FOGGIA, una bottiglietta di acqua piena e un tubetto di patatine, senza colpire alcuno;
- al termine della gara ulteriori due bottigliette di acqua piene all’indirizzo della panchina del FOGGIA, colpendo con una di queste il Collaboratore della Procura Federale, senza conseguenze.
Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 25, comma 3, C.G.S., valutate le modalità complessive (r. proc. fed.).

€ 1200 TURRIS per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti violenti commessi dai suoi sostenitori posizionati nel Settore Tribuna Centrale, integranti pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell'avere fatto esplodere nel settore loro riservato, al 1° minuto circa del primo tempo, un petardo di forte intensità e, al 15° minuto circa del secondo tempo, un petardo di lieve entità.
Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 6, 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti e rilevato che non si sono verificate conseguenze dannose (r. proc. fed., r.c.c.).

Commenti

Due rinforzi in casa Academy Sava
Bicinpuglia 2022, l'11 dicembre la cerimonia di premiazione