Serie D girone H 2020/21

Mercato: Un ritorno in casa Picerno

23.03.2021 12:00

Tanassi Kosovan è un nuovo calciatore della Leonessa. Torna a vestire la maglia rossoblù il centrocampista, classe 1995, di origini ucraine. In questa prima parte di campionato ha militato nella Lucchese in Lega Pro, con 17 presenze. Nei due anni precedenti, tra Serie D e Lega Pro, 58 presenze e 13 reti con il Picerno. Un importante innesto di grande qualità e tecnica per la squadra, con il calciatore già a disposizione di mister Palo.

L’operazione è stata portata a termine dal direttore generale Vincenzo Greco, che ha così commentato l’arrivo di Kosovan: “Dopo la delusione e la rabbia per i due punti persi nella gara contro il Francavilla che si vanno ad aggiungere agli altri punti persi nelle gare contro il Sorrento, Gravina e Puteolana, annunciamo l’arrivo di Tanassi Kosovan. Un giocatore con caratteristiche importanti per la categoria, un calciatore che gia conosciamo per la sua grande forza, qualità e temperamento. Ci mancava un calciatore cosi nella nostra rosa. Già da questa estate ho cercato di convincere Tana a restare con noi alla fine sono riuscito a portarlo nuovamente a Picerno. In questa parte finale di campionato ci darà una grossa mano, anche in termini di cattiveria agonistica”.

Il dg ha aggiunto: “Mancano 13 gare alla fine, fino ad oggi abbiamo lasciato molti punti per strada soprattutto con le squadre di bassa classifica e spesso abbiamo alternato prestazioni esaltanti come quelle fatte contro le formazioni di vertice, a prestazioni scialbe fatte contro le squadre di bassa classifica. Sicuramente qualche mia scelta su qualche calciatore è stata sbagliata perché ha disatteso le nostre aspettative. Noi siamo il Picerno, mancano 13 giornate e per noi devono essere 13 finali da affrontarle tutte con il coltello fra i denti, sudando la maglia e lottando su ogni palla come se fosse l’ultima gara a disposizione. Basta errori, basta alibi, basta distrazioni. Dobbiamo lottare per un unico obiettivo: quello di regalare al presidente, a Picerno ed ai tifosi rossoblù importanti soddisfazioni”.

“Continuiamo a credere – ha aggiunto Greco – nelle qualità di questa rosa di calciatori che abbiamo, e oggi più che mai siamo convinti che possiamo toglierci grandi soddisfazioni perché lo abbiamo dimostrato vincendo con le squadre che sono titolate e costruite per vincere questo campionato. Ma ora Non verranno più tollerati gli errori e disattenzioni”. E sottolinea: “In campo servono 11 guerrieri, dal primo al novantacinquesimo minuto chi indossa la maglia del Picerno la deve sudare e meritare, non esistono né prime donne né calciatori piu importanti degli altri, giocherà chi meriterà e chi dimostrerà di tenere a questi colori e alla nostra causa. Il mercato è aperto in entrata, si, ma soprattutto in uscita. Quindi chi non onorerà al meglio la maglia e non si abnegherà al massimo, verrà messo da parte”.

Commenti

Riunione nella sede dell'assessorato alla cultura del Comune di Taranto sul Mudit
Molfetta, Bartoli: 'A Taranto senza barricate: ce la giocheremo'