Calcio a 5 Maschile

Aradeo Calcio a 5, il Presidente Stifani: 'La Federazione dovrebbe intervenire assicurandosi una preparazione degli arbitri più adeguata'

08.11.2022 20:14


Qualità del gioco eccelsa e tantissime palle gol per l’Aradeo Calcio a 5: però, purtroppo, nelle ultime due uscite con Conversano e Polignano, queste caratteristiche non sono bastate per portare punti a casa come conferma il numero uno del club leccese Gianni Stifani: “In queste ore abbiamo fatto delle riunioni per cercare di analizzare le ultime due gare: da queste è emerso il solito problema che è quello dell’approccio. Non tutti vedono le partite e perciò ci tengo a confermare che nel corso dei match creiamo tanti tiri in porta parati miracolosamente dai portieri avversari e di media tre pali a partita: venissero a mancare ci preoccuperemmo. Le nostre avversarie sono state brave a chiudersi e a ripartire con il Conversano che ha segnato sette reti in altrettante palle gol e il Polignano che su quattro discese ha gonfiato la rete altrettante volte. Gli ultimi due gol, il quinto e il sesto, li abbiamo subiti con il quinto di movimento. Il primo tempo di sabato è stato ricco di occasioni con i ragazzi che attaccavano ma che hanno preso poi gol per colpa di un errore difensivo: ad un certo punto parlando con il nostro Amministratore Delegato Mauro Cardinale mi chiedevo come mai fossimo soltanto sopra 1-0. Intanto colgo l’occasione per ringraziare i nostri supporters che sono stati spettacolari”.

Uno sguardo alla classifica:

“Peccato perché queste due partite erano da vincere: rispetto al Conversano avevamo quattordici punti in più mentre con il Polignano è stata una sconfitta grave perché arrivata in casa. Anche le altre si sono fermate e perciò restiamo a meno sei dalla vetta e in zona play off. Per ora siamo dentro l’obiettivo anche se tre ko su otto gare disputate non sono pochi per chi punta all’alta classifica. Non vedo una squadra imbattibile in un campionato molto difficile”.

Verso la sfida di Bari:

“Non avremo Tundo e Garrido che sono squalificati. Giocheremo su un campo piccolo simile al nostro. Può succedere di tutto sapendo che giocando con una pressione alta si possono, come sempre, creare tante azioni che però devono essere finalizzate”.

Messaggio verso la Federazione:

“La Federazione dovrebbe intervenire assicurandosi una preparazione degli arbitri più adeguata. Resta inteso  che il  ko di Polignano non è arrivato per colpa loro ma sicuramente si potrebbe evitare da parte degli arbitri un atteggiamento presuntuoso ed offensivo nei confronti dei tesserati e di chi ogni anno investe del denaro per cercare di far crescere questo sport”.

UFFICIO STAMPA ARADEO CALCIO A 5 – ALESSIO PETRALLA

Commenti

Giudice Sportivo C/C: Viterbese a Taranto senza due pedine importanti
ASD Statte: Giovanissimi, buon pareggio con la capolista Ragazzi Sprint Crispiano