Calcio Femminile

Apulia Trani, Mannatrizio: 'Catania? Ci sarà da sudare'

26.03.2022 11:16


Il momento è fantastico anche se qualche infortunio di troppo in casa Apulia Trani con il Catania, lascia presagire ad un turn over. A presentare la sfida con le siciliane è il tecnico biancoazzurro Francesco Mannatrizio:

“Sicuramente nello spogliatoio c’è grande armonia. Allo stesso tempo, però, c’è qualche infortunio di troppo con Matip e Maknoun che non hanno recuperato dopo la gara vinta con la RES Roma, Rus è acciaccata e Stanciu non sarà della gara. Sicuramente chi scenderà in campo non farà rimpiangere le assenze”.

Parliamo di questo Catania:

“E’ una squadra che va rispettata anche più delle altre. Si tratta di una formazione giovane con un potenziale nascosto. Le atlete siciliane stanno crescendo bene alla guida di un ottimo allenatore. Corrono e giocano: ci sarà da sudare”.

Uno sguardo al futuro…:

“Voglio portare l’Apulia Trani in serie B. Questa categoria, per me, però, per questioni lavorative sarebbe impossibile da gestire”.

Quali le differenze tra l’Apulia Trani e il Chieti?:

“La differenza sta soltanto nella classifica. Da un punto di vista tecnico non abbiamo nulla da invidiare alle neroverdi”.

Un calendario insidioso sia per le biancoazzurre che per le teatine:

“Affronteremo la terza forza del campionato RES Roma in trasferta così come la quarta Trastevere. Le abruzzesi invece avranno Crotone, RES Roma e Trastevere in casa”.

UFFICIO STAMPA APULIA TRANI – ALESSIO PETRALLA

Si ringraziano:

 

Commenti

Dinamo Taranto: Palagiano: “Con Fasano impegno proibitivo ma vogliamo centrare subito il nostro obiettivo”
Calcio giovanile. La Virtus Taranto accoglie il piccolo Nikita fuggito dalla Guerra