Altri Sport

PGS Ta.M.A., il badminton come "volano" per il turismo sportivo

Nei giorni scorsi uno straordinario evento promozionale all'Istituto Maria Ausiliatrice a Taranto e i primi grandi risultati degli atleti più giovani: il grande lavoro del direttore sportivo Paolo Laguardia porta i suoi frutti

17.12.2021 08:14



La PGS Ta.M.A. ne è convinta: il badminton può rappresentare un importante volano (che è anche il nome della speciale pallina utilizzata per questo sport) per il turismo a Taranto e provincia.

A conferma di questa tesi c'è lo straordinario successo ottenuto nei giorni scorsi dall'evento promozionale tenutosi all'Istituto Maria Ausiliatrice a Taranto, in cui il presidente Antonello Menaresi, il direttore sportivo Paolo Laguardia e tutto il loro staff hanno evidenziato l'aspetto ludico e formativo di una disciplina che sta prendendo sempre più piede nel sud Italia.

In quell'occasione, gli spettatori presenti hanno potuto ammirare lo speedminton, giocabile all'aperto con racchettoni del minibadminton e volano appesantito o con lo "air shuttle", particolare volano studiato appositamente per il gioco all'aperto; il mini badminton, con set completo di rete montabile volani appesantiti e racchette o racchettoni giocabile all’aperto adatto alla scuola e all’avviamento per i più piccoli; l'air badminton, specifico per il gioco all’aperto progetto internazionale e federale giocabile con racchette normali ma meglio se a corde rinforzate visto l’utilizzo dei volani air shuttle più pesanti del normale; lo spettacolare blackminton, che sfrutta tutte le caratteristiche ludiche dello sport del badminton adattabile ovunque giocabile con qualsiasi tipo di attrezzatura caratterizzato da musica luci fluorescenze e volani illuminati molto divertente e di sicuro impatto visivo ed aperto a tutti senza alcuna distinzione.

"Il tutto risulterebbe di facile e utile utilizzo sulle nostre spiagge - commenta Paolo Laguardia - in particolare di sera/notte sfruttando luci e musica molto stimolante se inserito a livello turistico sportivo".

"Nel 2026 è prevista, in pieno periodo estivo, la 20^ edizione dei Giochi del Mediterraneo e considerando che il badminton è uno degli sport presenti, tutte queste varianti potrebbero diventare momento di svago e divertimento per gli atleti presenti in particolare sfruttando la bellezza delle nostre spiagge in tutte le ore, anche serali, come momento di svago, rilassamento e divertimento lontano dalle gare".

"Noi portiamo avanti questo sport a Taranto da 18 anni - continua Laguardia - con notevoli risultati ma tanta fatica: purtroppo le problematiche locali si riversano molto sui ragazzi che praticano sport in particolare per chi ha un futuro noi abbiamo perso dei palpabili nazionale essendo andati fuori regione a continuare gli studi. Il covid, poi, non ha fatto altro che peggiorare la situazione".

"Adesso siamo ripartiti con Badminton Taranto 3.0 e abbiamo fatto i primi progressi portando le nuove leve e qualcuno più stagionato a partecipare al Torneo Nazionale GPrix “8a edizione del Santeramo Open” che è stata una bella ed incoraggiante esperienza per i nostri debuttanti".

"Tra i più grandi abbiamo il rientro sui campi, dopo 4 anni di fermo, del bravo cingalese Vasikaran Ponnaiyhapulle che nel Doppio Maschile ha conquistato la terza posizione sul podio in coppia col vicentino Gianluca Marchioro. Nel Doppio Femminile abbiamo la prima posizione per un'altra rientrante sui campi di gioco, la nostra tarantina Francesca Mariano, in coppia con l’italo polacca Monica Wojtowicz: al secondo posto la nostra giovane italo brasiliana Victoria Montresor in coppia con la marchigiana Desiree Vantin".

Poi tanti debutti: "Nel singolare femminile le nostre undicenni Francesca Dimaggio, Mariaelena Cocca e Angelica Filosa debuttano in categoria superiore quella Juniores dove troviamo al terzo posto pari merito Cocca e Filosa mentre la Dimaggio sfiora il tetto del podio perdendo contro la 16 enne vicentina Michelotto solo dopo un tiratissimo terzo set che l’ha vista protagonista di una splendida prestazione riscontrando i complimenti di tutti i presenti e dello stesso allenatore della sua avversaria. Io vedo un futuro roseo per questa ragazzina. Nel Singolare Maschile Under 13 c’è stata poca concorrenza: il nostro giovane, anche lui 11 anni, Gabriele Dell’Isola vince facile aggiudicandosi il gradino più alto del podio. Tutto sommato una bella esperienza per tutti al di là delle rigide temperature patite. Altre avventure ci aspettano, ma è importante che si faccia un focus sul nostro territorio per l'assegnazione delle strutture sportive, affinché si possano ospitare anche qui eventi di carattere nazionale".

Commenti

ASD Leporano Calcio: Amichevole di lusso con il Lecce per i Giovanissimi. Bene i Primi Calci
Remare a scuola, il Rowing Club Taranto a caccia di talenti