Altri Sport

Aquathlon dei Due Mari, domenica 3 luglio l'assegnazione del titolo italiano

29.06.2022 16:13


Il Campionato Nazionale di Aquathlon che si disputerà a Taranto domenica 3 luglio, ha già ottenuto un primo successo, trecento iscritti: 70 donne, 230 uomini. A questi vanno aggiunti 60 ragazze e ragazzi che gareggeranno sabato pomeriggio nelle varie categorie giovanili. In termini di presenze significa che saranno non meno di 8/900 le persone che nel prossimo fine settimana saranno a Taranto per partecipare o per assistere all’Aquathlon dei due Mari.

Si è svolta questa mattina, nel Salone degli Specchi di Palazzo di città, la conferenza stampa di presentazione dell’evento sportivo organizzato dall’Asd Triathlon Taranto con il sostegno e la collaborazione delle Federazioni Triathlon (Fitri) Regionale e Nazionale, con il patrocinio del Comune di Taranto e della Regione Puglia.

Sono intervenuti l’assessore comunale allo Sport Gianni Azzaro; l’Ammiraglio di squadra Salvatore Vitiello, Comandante Marittimo Sud; il consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio; il delegato provinciale Coni Michelangelo Giusti; il presidente dell’Asd Triathlon Michele Giannese.

Ha portato il suo saluto il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci. “Sono molto contento per il gran numero di atleti iscritti – ha detto il primo cittadino – Sarà un momento importante per Taranto, collegato, per altro, alla nostra risorsa principale, il mare. Il programma che va strutturandosi da qui ai prossimi mesi prevede altri eventi sportivi di rilievo che riguardano il canottaggio e la vela, in programma a fine estate. Siamo contenti che si stia ripartendo velocemente”.

Taranto capitale del mare e sede dei Giochi del Mediterraneo 2026. “Il Campionato Nazionale di Aquathlon – ha ricordato l’assessore Azzaro – abbraccia entrambe queste prerogative lungo le quali si muove l’azione dell’Amministrazione comunale di Taranto. Vogliamo intensificare la promozione dello sport, soprattutto di quelli legati al mare. Inoltre, la presenza di un folto numero di atleti provenienti da tutta Italia fa di questa competizione una importante vetrina per la nostra città”. Proprio per favorire l’accoglienza di atleti, accompagnatori, staff tecnici, gli organizzatori dell’Aquathlon dei Due Mari hanno stipulato convenzioni con alcune strutture ricettive del territorio che hanno accolto con favore questa opportunità.

La gara che assegnerà i titoli italiani femminile e maschile si svolgerà lungo le vie del Borgo e nelle acque del Canale Navigabile che lambiscono lo splendido Castello Aragonese. Uno scenario unico che renderà suggestiva e spettacolare la manifestazione. Una particolarità questa subito colta dal Presidente Nazionale della Federazione Triathlon (Fitri) Riccardo Giubilei che ha fortemente voluto che la competizione si svolgesse a Taranto.

Prezioso partner della manifestazione è la Marina Militare. “Il Castello Aragonese e il Canale Navigabile – ha sottolineato l’ammiraglio Vitiello – offriranno uno scenario mozzafiato ed esclusivo ad una manifestazione che non può non vedere coinvolta la Marina Militare perché si parla di mare e di sport. C’è stato un grande lavoro di organizzazione alla base di questo evento: abbiamo tenuto incontri e videoconferenze. Ci auguriamo che sia una bella manifestazione e che sia una sorta di apertura per tutte le attività che vogliamo realizzare a Taranto, a cominciare dalla ripartenza del Trofeo del Mare interrotto a causa del covid”.

 “La Regione Puglia – ha detto Di Gregorio – non poteva non essere vicina a questo evento importante sotto il profilo tecnico/agonistico e che costituisce una bella vetrina per la nostra città. Ringrazio gli organizzatori e la Federazione Nazionale Triathlon nella persona del presidente Giubilei per aver creduto in Taranto. Mi auguro che questo sia un buon viatico per le tappe di avvicinamento ai Giochi del Mediterraneo 2026”.

“Abbiamo organizzato il Campionato Nazionale a Taranto – ha spiegato Giannese – oltre che per la nostra passione, perché volevamo realizzare un evento che abbinasse la promozione del territorio ad un grande evento sportivo che portasse a Taranto i migliori atleti provenienti da tutte le regioni italiane. Gli atleti avranno di fronte un contesto più unico che raro. Il quartier generale della manifestazione è il Castello Aragonese, all’interno del quale si svolgeranno anche le premiazioni finali. Questo evento è stato reso possibile da una molteplicità di collaborazioni, in primis quelle federali e istituzionali. Non meno importanti le tante associazioni che contribuiranno allo svolgimento delle competizioni e gli sponsor che hanno creduto in questa iniziativa”.

Visibilmente soddisfatto il delegato provinciale Coni. “Non è facile portare a Taranto eventi di questo livello – ha detto Giusti – il Coni e le singole federazioni sono impegnate a realizzare un percorso di avvicinamento ai Giochi del Mediterraneo del 2026 portando a Taranto il maggior numero di eventi nazionali e internazionali”.

L’Aquathlon è una variante del Triathlon che prevede lo svolgimento di tre frazioni senza soluzione di continuità: corsa (2,5km), nuoto (1km), corsa (2,5km). Gli atleti partiranno da Piazza Castello, attraverseranno il Ponte Girevole, percorreranno il Lungomare fino a Piazza Ebalia per tornare indietro e dirigersi verso la discesa del Vasto in Città vecchia. Qui sarà allestita la zona cambio: gli atleti lasceranno scarpe e maglietta per indossare cuffia e occhialini e tuffarsi nel Canale Navigabile. Terminata la frazione a nuoto effettueranno il percorso podistico al contrario. Arrivo in piazza Castello. Sabato 2 luglio, a partire dalle 15 sono in programma le gare Giovanili Kids + Youth A Aquathlon che si svolgeranno sulla Banchina Torpedinieri, a ridosso del Mar Piccolo. Domenica mattina, invece, l’assegnazione del titolo nazionale Aquathlon maschile e femminile.

Ecco nel dettaglio, gli sponsor di Aquathlon dei due Mari e le associazioni che hanno collaborato alla sua realizzazione: Comes; Skoda concessionaria D'Antona; Wind Porte dello Ionio; Farmacia Quaranta; Caffè Ninfole; Cantine San Marzano; Associazione Panificatori Provincia di Taranto; Fondazione Taranto25; Confcommercio Taranto; FIN sezione salvamento Puglia; Taranto Canoa; ASD Olimpia; ASD Azimuth; Lega Navale Italiana sezione di Taranto.


Taranto, 28 giugno 2022

Commenti

Covid: il bollettino della Puglia del 29 giugno. 6577 casi su 27123 test. 792 nel tarantino
Serie C/C: esperto centrocampista per la Juve Stabia