Taranto F.c.

Puteolana, Ciaramella: 'Il Taranto? Non vedo punti deboli'

Il tecnico dei campani a Tutto Sport Taranto: 'Non faremo le barricate'

27.02.2021 10:59

DI ALESSIO PETRALLA

A presentare, a Tutto Sport Taranto, la sfida di Taranto, in casa Puteolana, è il tecnico dei Diavoli Rossi, Andrea Ciaramella: “Non avendo giocato mercoledì stiamo avendo più tempo per lavorare meglio e per smaltire il ko di Fasano che ci ha fatto male. Venivamo da tre prestazioni abbastanza buone ma la sconfitta con i biancoazzurri ci ha riportato con i piedi per terra. La situazione di classifica è complessa ma il campionato è lungo. Speriamo di riuscire ad uscirne”.

IL TARANTO: “La gara di Taranto è proibitiva visto che gli ionici hanno le carte in regola per la vittoria finale e con il Casarano è la squadra più accreditata. La rosa rossoblù è stata ben costruita ed è ottimamente allenata. Si tratta di una piazza importante. Si prospetta una partita difficile che affronteremo in maniera propositiva”.

LA GARA: “Gli ionici hanno qualità ovunque. Il centrocampo ha una grande forza con Marsili che è l’anima della squadra. Non verremo a Taranto per fare le barricate perché sarebbe inutile: dovremo essere attenti in fase di non possesso e di transizione in cui loro sono forti. Occhio ai loro esterni: dovremo raddoppiarli. Hanno la miglior difesa d’Italia ma cercheremo comunque di creagli qualche problema facendo la nostra onesta partita”.

IL CAMPIONATO: “Il Covid sta falsando un po’ tutti i campionati. Il nostro è molto anomalo. Il girone H della serie D è il più difficile tra tutti viste le sette, otto compagini attrezzate per la vittoria finale. Anche Fidelis Andria e Nardò se la giocheranno con il Bitonto che sta risalendo. Alla lunga, comunque, saranno Taranto e Casarano a giocarsela visto che sono le più attrezzate e hanno un gran blasone. Per noi risalire sarà dura ma abbiamo l’obbligo di crederci cercando di sfruttare gli scontri diretti ed entrare nei play out”.

LE INSIDIE: “La rabbia dopo il ko di Bitonto, in casa Taranto, sarà tanta. Avranno il dente avvelenato. Temo l’insieme perché quella rossoblù è una rosa costruita con intelligenza e sagacia con under come Diaby già formati. Davanti sono fortissimi così come sono validissimi gli esterni bassi. Non vedo punti deboli”.

Si ringraziano:

Commenti

VTT Comes, Marasciulli: 'Volley Club Grottaglie? Lo rispettiamo ma non lo temiamo'
Rowing Club Taranto, D'Elia eletto nel consiglio regionale