Taranto F.c. News

Messina-Taranto: 1-0. Ionici salvi e perdenti

Decisiva la rete su punizione di Rizzo “agevolato” dall’errore di Chiorra

10.04.2022 16:28


Ph Paolo Furrer - MessinaSportiva.it

A cura di Enrico Losito

Sconfitta indolore per i rossoblu al “Franco Scoglio” di Messina, dove vincono i giallorossi per 1-0 grazie alla rete realizzata nella ripresa da Rizzo su punizione agevolato nella circostanza dall’errore del portiere ionico Chiorra. Malgrado la sconfitta i tarantini possono festeggiare la matematica salvezza insieme ai siciliani.

Cronaca. Il tecnico Laterza riconferma l’undici sceso in campo nelle ultime giornate riconfermando il modulo 4-2-3-1. Dall’altra parte il Messina con il 4-3-3: in avanti il tridente composto da Russo, Piovaccari e Statella.

I pugliesi approcciano bene la gara: al 8’ Di Gennaro calcia un corner sul primo palo, dove Saraniti di tacco la prolunga sul secondo per il colpo di testa di Zullo che da pochi passi dalla porta mette la palla sul fondo. Al 15’ punizione tagliata di Di Gennaro, il portiere Lewandowski respinge di pugno. Al 39’ sostituzione per il Taranto: esce Ferrara per infortunio, entra Mastromonaco. Le squadre vanno al riposo con il risultato di 0-0.

Nella ripresa primo cambio per il Messina: al 13’ Busatto avvicenda Fofana. Al 18’ opportunità per il Messina: Sponda di testa del neo entrato Busatto per la mezza girata di Piovaccari, Chiorra è pronto alla parata. Al 20’ seconda sostituzione per il Taranto: Cannavaro prende il posto di Giovinco, gli ionici passano all’assetto 4-3-3. Al 24’ nel Messina: esce Statella, entra Catania. Al 25’ il Messina passa in vantaggio con la punizione dai trenta metri di Rizzo con il portiere Chiorra che tocca male la sfera che finisce in rete per 1-0.

Al 36’ triplo cambio per il Taranto: Labriola, Mastromonaco, Versienti lasciano il posto a  Manneh, Falcone Santarpia mentre nel Messina Simonetti e Konate avvicendano Russo e Piovaccari. Al 42’ opportunità per il Taranto: Di Gennaro crossa per il colpo di testa di Saraniti, Lewandowski blocca. Infruttuosi gli assalti finali dei rossoblu, vincono i peloritani per 1-0.

MESSINA: Lewandowski; Morelli, Celic, Camilleri, Fazzi; Fofana (13’ s.t. Busatto) Rizzo, Damian; Russo (36’ s.t. Simonetti), Piovaccari (36’ s.t. Konate), Statella (24’ s.t. Catania). A disposizione: Caruso, Rondinella, Fantoni, Angileri, Trasciani, Marginean, Balde, Adorante. All. Raciti

TARANTO: Chiorra; Riccardi, Zullo, Granata, Ferrara (39’ p.t. Mastromonaco [36’ s.t. Falcone]); Di Gennaro, Labriola (36’ s.t. Manneh); Versienti (36’ s.t. Santarpia), Giovinco (20’ s.t. Cannavaro), De Maria; Saraniti. A disposizione: Loliva, Antonino, Tomassini, Pacilli, Turi, Benassai, Maiorino. All. Laterza

Arbitro: Di Graci di Como

Assistenti: Spataru di Siena – Pianudi di Pesaro

Marcatori: 25’ s.t. Rizzo (M)

Angoli: 3-4

Ammoniti: De Maria (T), Celic (M), Versienti (T), Morelli (M), Di Gennaro (T)

Commenti

Diavoli Rossi: Allievi ko. Buon pari per i Giovanissimi
Covid: il bollettino della Puglia del 10 aprile. 4137 casi su 25268 test. 597 nel tarantino