Calcio Femminile

Apulia Trani, Raicu: 'Lazio la più forte del campionato ma per loro non sarà una passeggiata'

19.11.2022 12:08


Parate di spessore e tanta forza di volontà visti gli infortuni che l’hanno colpita nella sua ancora “breve” carriera per il forte portiere dell’Apulia Trani Bianca Raicu che, in fase di recupero, presenta così la sfida con la Lazio: “Questa pausa del campionato ci è servita molto a tutte perché ci ha permesso di ricaricare un po’ le pile. Ora mentalmente stiamo anche meglio. Bisogna sempre essere allenate con la testa e gestire le emozioni”.

Come stai?:

“Sto bene e sto lavorando tanto sia a livello mentale, che è molto importante, che fisico. Ho avuto una settimana in più per recuperare effettuando riposo e terapia nei primi giorni. Ora, invece, ci sto dando dentro per essere al 100%, lavorando con costanza”.

Parliamo della Lazio:

“Per me è la squadra più forte del campionato che si giocherà il primo o il secondo posto. Ha giocatrici valide e di categoria superiore. Di contro non siamo da meno e prepariamo questa sfida consapevoli delle difficoltà. Non basterà il 100%: perciò dovremo dare il 101%. Ci faremo trovare pronte e sono convinta che non sarà neanche per loro una passeggiata”.

Cosa è mancato all’Apulia Trani fino ad ora?:

“Credo manchi soltanto una giocatrice fisica ed esperta a livello offensivo. Per vincere bisogna fare gol. Sono convinta che la società e lo staff faranno la scelta migliore”.

La classifica resta corta…:

“Spesso siamo state sfortunate perdendo di misura anche con squadre alla portata. Comunque basta poco anche per arrivare a metà classifica. Sono fiduciosa”.

Che gruppo è nato?:

“Inizialmente è stato difficile perché non ci conoscevamo. Oggi, quanto siamo unite, si vede anche in campo: ci aiutiamo negli errori ed esiste una bella sintonia sia dentro che fuori dal rettangolo verde”.

Al tuo fianco due portieri giovani e preparati. Come ti trovi con loro?:

“Innanzitutto auguro a Giulia Meleddu un pronto e rapido rientro in campo. Per quanto riguarda Gaia ed Elisabetta posso confermare che sono due ragazze che hanno tanta voglia di crescere e che sono molto coraggiose. La seconda mi ha sostituito benissimo. Hanno diciassette anni è il consiglio che le do è di restare sempre umili. Sono valide e sono il futuro…”.

UFFICIO STAMPA APULIA TRANI – ALESSIO PETRALLA

Commenti

Pronostici C/C, Mitri: 'Il Taranto? Sembra abbia trovato il giusto equilibrio'
Taranto, Mister Capuano: “Domani una novità tra i convocati”