Taranto F.c. News

Taranto, verso il Brindisi. Il “cuore oltre l’ostacolo” dell’emergenza

Sette le assenze tra i rossoblu con mister Laterza che valuta varie soluzioni

27.03.2021 23:21

A cura di Enrico Losito

Non abbiamo recuperato nessuno rispetto alla partita di mercoledì scorso, anzi abbiamo perso un altro calciatore, ormai ci capita di perdere un calciatore a partita”. Questo uno stralcio delle dichiarazioni del tecnico rossoblu Giuseppe Laterza nel corso della conferenza stampa alla vigilia del derby di Brindisi. L’ultimo elemento della lista degli infortunati l’attaccante Antonio Santarpia: il talentuoso under ha riportato una lesione di primo grado del bicipite femorale sinistro. I tempi di recupero per il calciatore potrebbero essere di circa un mese. Al “Fanuzzi” di Brindisi i rossoblu saranno privi anche del portiere Sposito, dei difensori Gonzalez e Gianmarco Rizzo (squalificato) e degli attaccanti Guaita, Alfageme e Corado: sette assenze pesanti malgrado la rosa ampia. Mister Laterza valuta varie soluzioni in difesa i punti fermi sono costituiti da Boccia sull’out di destra, Guastamacchia centrale e Ferrara utilizzabile sia come esterno mancino che al centro, in quest’ultimo caso Marrazzo potrebbe coprire la catena di sinistra. Il sostituto naturale di Gianmarco Rizzo è Silvestri, in tale ipotesi Ferrara sarebbe riconfermato sull’out mancino. In mediana tante le soluzioni: il centrocampo “robusto” a tre  prevederebbe il contemporaneo utilizzo di Marsili, Diaby e Tissone; la soluzione a due vedrebbe come candidati principali i due over Marsili e Tissone. Svariate le soluzioni offensive con l’ago della bilancia costituito sempre dall’utilizzo degli under: a sinistra potrebbe agire Falcone con Nicolas Rizzo centrale e Versienti a destra, quest’ultimo potrebbe essere “insidiato” dall’under Mastromonaco. Il terminale offensivo più avanzato potrebbe essere Diaz oppure il giovane Serafino. Da non trascurare per l’attacco il tridente con Falcone, Diaz e Nicolas Rizzo, quest’ultimo agirebbe a destra soluzione che gli consentirebbe di rientrare per la battuta a rete con il piede di calcio (il sinistro).

Qui Brindisi. Nel Brindisi il tecnico De Luca recupera Sicignano e Botta che contendono una maglia a Panebianco e Iaia che restano i favoriti per scendere in campo nell’undici titolare. Ai biancazzurri mancherà lo squalificato Merito, una sorta di jolly per mister De Luca che spesso lo ha utilizzato a gara in corso. Il Brindisi potrebbe scendere in campo con l’assetto 4-2-3-1 con i seguenti interpreti: Pizzolato; Nives, Panebianco, Sush e Boccadamo in difesa; i due mediani Iaia e Bottari; in avanti Calemme, Forbes e Palumbo a sostegno di Buglia nel ruolo di cantravanti. Non è da escludere l’utilizzo della difesa a tre con Panebianco, Sicignano e Sush con un centrocampo più folto con cinque elementi, nel quale Boccadamo verrebbe inserito a destra e Palumbo sull’out mancino.

Commenti

L’amministrazione Melucci supporterà la campagna vaccinale della Regione Puglia e dell’Asl Taranto allestendo altri due centri di somministrazione
La Polizia Locale nei vicoli dell’Isola, Cataldino: «La nostra presenza è apprezzata dai residenti»