Taranto F.c. News

Taranto, verso il Potenza. Tanti dubbi in attacco e non solo

Dubbi nel reparto offensivo ionico per gli acciacchi di Saraniti e Italeng, recuperato in difesa Benassai

29.10.2021 20:05



A cura di Enrico Losito

Un solco tracciato con il ritorno al passato con il 4-2-3-1, assetto più funzionale agli uomini a disposizione e al credo calcistico di mister Laterza. La “cartina di tornasole” è costituita dall’ottima prova di Foggia, gara nella quale il Taranto ha “rischiato” di vincere. Per tali ragioni i rossoblu potrebbero puntare nuovamente su questo assetto tattico nel match dello Iacovone contro il Potenza ma a scombussolare i piani del tecnico ionico è come al solito l’infermeria che è un autentico “porto di mare”: Benassai rientrato in gruppo resta comunque in dubbio in difesa mentre sicuri assenti saranno i soliti Diaby, Versienti e Guastamacchia a cui si aggiungono le precarie condizioni fisiche di Italeng e Saraniti, entrambi alle prese con i rispettivi acciacchi. Per questo la riproposizione del 4-2-3-1 resta un rebus e il ritorno al recente passato con il 4-3-3 potrebbe essere un’ipotesi più che reale, l’undici iniziale resta in alto mare. Un’ipotesi di formazione modulata con il 4-3-3 potrebbe comprendere: Chiorra in porta; Riccardi, Zullo, Benassai e Ferrara in difesa con le eventuali alternative di Granata (in caso di rinuncia a Benassai) e Tomassini sull’out di destra con Riccardi centrale; in mediana Marsili nel ruolo di play supportato da Labriola (o Bellocq) e Civilleri, in attacco il tridente composto da Mastomonaco o Pacilli sul versante destro, Giovinco a sinistra e Santarpia nel ruolo di centrale, tale ipotesi in caso di forfait sia di Saraniti che di Italeng; meno praticabile la soluzione di Civilleri nel ruolo di centravanti. Diversa la soluzione con il 4-2-3-1, in questo caso potrebbe rientrare in gioco Ghisleni e in corso d’opera lo stesso Falcone che dovrà riassaporare il campo mettendo minuti nelle gambe. Allo stato attuale, però, il Taranto resta un vero “rompicapo” per colpa dei tanti infortuni.

QUI POTENZA. In casa lucana mancheranno Guaita (ex del confronto) Costa Ferreira, Romero, Nigro e Zampa. Il tecnico Trocini potrebbe schierare i suoi, modulati con il 3-5-2, con il seguente undici iniziale: Greco; Gigli, Piana, Carnelutti; Coccia, Ricci, Zenuni, Zagiaria, Sepe; Volpe, Salvemini. Ipotesi alternative ma meno probabili il cambio del portiere con Marcone ad insidiare Greco e qualche chance per Matino al posto di Gigli. La partita dello Iacovone con inizio alle ore 17:30 sarà trasmessa sulla piattaforma web di Eleven Sport.

 

 

Commenti

Serie C/C: Catanzaro, Calabro 'A Bari una partita che vale tre punti'
prova