Taranto F.c. News

Taranto, verso la Fidelis Andria. Rientrano Alfageme e Diaby

L’argentino potrebbe partire dal primo minuto ancora out Santarpia

01.05.2021 21:32

A cura di Enrico Losito

Un derby dal sapore antico quello tra Fidelis Andria e Taranto che andrà di scena allo stadio “Degli Ulivi”. I rossoblu incroceranno il loro recente passato con i federiciani infarciti di tanti ex ionici, in primis il tecnico Luigi Panarelli e il presidente Aldo Roselli. Mister Giuseppe Laterza avrà ancora diversi acciaccati ma può sorridere per i rientranti Diaby e Alfageme, entrambi hanno scontato i rispettivi turni di squalifica. Out gli infortunati Falcone (per lui la stagione è già terminata) e l’under Santarpia; figurano invece nell’elenco dei convocati anche il portiere Sposito e l’attaccante Corado ma il loro utilizzo risulta al momento improbabile. La formazione anti-Andria con i possibili rientri dal primo minuto di Boccia e Marsili potrebbe essere la seguente: Ciezkowski in porta; linea difensiva composta da Boccia, Guastamacchia, Gianmarco Rizzo e Ferrara; in mediana i due interni Tissone e Marsili con Mastromonaco e Corvino sulle catene esterne rispettivamente a destra e sinistra, mentre la coppia offensiva potrebbe essere composta da Alfageme e Diaz. Da non trascurare l’ipotesi del 4-2-3-1 con i tre incursori offensivi Mastromonaco, Nicolas Rizzo o Alfageme per il ruolo di trequartista e Corvino con Diaz terminale offensivo più avanzato. Proprio il rientro dalla squalifica di Alfageme offre più soluzioni al tecnico Laterza: la duttilità dell’argentino, in grado di ricoprire più ruoli nel reparto offensivo, potrebbe costituire la chiave di volta a livello tattico. 

Qui Andria.  In casa federiciana ci saranno tre assenti: gli under Minacori e Marino (uno degli ex della gara) e il centrocampista over Clemente. Il tecnico Panarelli potrebbe sfruttare per il match contro gli ionici anche il "jolly" Alex Benvenga, altro ex del confronto. La Fidelis potrebbe presentare il seguente undici modulato con il 3-4-1-2: Petrarca; Lacassia, Fontana, Venturini; Avantaggiato, Bolognese, Manzo, Carullo; Cerone; Acosta (Figliolia), Scaringella.

 

Commenti

VTT Comes: Sconfitta inaspettata ad Altamura. Minelli, 'Abbiamo sottovalutato l' avversario'
La Prisma Taranto vola in finale play off