Calcio estero

Champions League, tutto in novanta minuti: solo il Chelsea ha la semifinale in tasca

12.04.2021 14:02

Novanta minuti per continuare a sognare. Tra il 13 e il 14 aprile si giocano le gare di ritorno dei quarti di finale di Champions League, chi passa continua la strada verso la Coppa dalle Grandi Orecchie e il trono d’Europa. Si parte martedì alle 21 e gli occhi di tutti saranno puntati sul “Parco dei Principi” dove il Paris Saint-Germain ha la possibilità di completare la sua vendetta sportiva sul Bayern Monaco. 

All’andata i francesi hanno violato l’Allianz Arena e battuto i tedeschi che in Champions non perdevano da 19 turni. Il 3-2 però non mette al sicuro Mbappé e compagni anche perché è maturato al termine di una sfida in cui i padroni di casa avrebbero meritato sicuramente qualcosa in più. Il vantaggio però c’è e non è solo nel risultato. Mentre Pochettino avrà tutte le sue stelle a disposizione, Flick dovrà inventarsi qualcosa viste le assenze di Gnabry, Coman, Lewandowski e forse anche quelle di Boateng e Goretzka. Mezza squadra fuori a questi livelli, forse, non se la possono permettere nemmeno i campioni di tutto. 

In contemporanea a Stamford Bridge il Porto proverà la sua seconda impresa storica, ma questa volta sarà molto più dura che con la Juve. Il Chelsea ha vinto 2-0 all’andata in trasferta, con Tuchel in panchina ha perso una sola gara su 18 partite disputate e ha una difesa ermetica. Insomma per i lusitani le possibilità di successo sono vicinissime allo zero.

Più equilibrio si prevede tra Borussia Dortmund e Manchester City. I tedeschi, che in campionato annaspano, hanno la possibilità di salvare la stagione eliminando Guardiola. La sconfitta 2-1 dell’andata fa male perché è arrivata al 90’, ma dimostra che i ragazzini terribili gialloneri nella partita secca hanno poco da invidiare ai campioni già affermati. I Citizens dal canto loro hanno già il titolo in Premier League in tasca e quindi potranno concentrare le proprie energie su quell'obiettivo che sta diventando un’ossessione: vincere in Europa. 

Infine la terza inglese ha il compito più difficile. Il Liverpool deve risorgere dopo l’1-3 contro il Real Madrid, ma ha bisogno di una notte da leggenda. I Blancos, reduci dal successo nel classico, dopo un inizio di stagione balbettante, ora hanno ingranato le marce alte. Adesso che ha recuperato tutti i suoi talenti, Zidane è pronto a dare nuovamente l’assalto al trono europeo. Salah, Mané e Firmino e il solito ritmo indiavolato sono le armi di Klopp che non potrà contare sul calore di Anfield: sarà forse questa l’arma che mancherà di più ai Reds nel tentativo di rimonta. Insomma se il PSG ha la possibilità di vendicarsi della finale persa l’anno scorso, il Liverpool molto probabilmente dovrà piegarsi ancora di fronte al Real, come successo nella finale del 2018.  
Tutto in una notte quindi, novanta minuti per un sogno, con i pronostici calcio forniti anche dal sito Wincomparator già tutti definiti. Dopo l’exploit dell’andata, gli esperti vedono favorito il Chelsea sul Porto, così come il PSG sembrerebbe avere più chance di portare a casa il risultato rispetto al Bayern, ancora senza Lewandowski. La gara del Liverpool si preannuncia da Over 2,5 contro le Merengues del Real Madrid, così come quella del City, favorito contro le Vespe del Borussia Dortmund. Verdetti già emessi per le prossime sfide di Champions League? Niente affatto, ma gli amanti dei pronostici ci provano, anche se questo torneo può rivelare tantissime sorprese fino all’ultimo respiro…Vedi il clamoroso 6-1 di Barça-PSG del 2017!

 

Commenti

Nardò, l'ex Potenza: 'Taranto? Vincerà chi starà meglio fisicamente'
Corim Città di Taranto, a Salerno termina 4 a 4