Calcio estero

Il percorso potenziale del Brasile di Neymar ai mondiali

23.11.2022 22:28


Il mondiale 2022 in Qatar è pronto a partire e sono diverse le nazionali favorite alla vittoria del trofeo. Tra queste il Brasile di Neymar, che da ben venti anni insegue il sesto titolo di campione del mondo e che si candida come vincente. Il cammino per arrivare fino alla finale, però, potrebbe essere più arduo del previsto, a partire dalla fase a gironi. Ecco, dunque, tutte le favorite nelle quote vincente Mondiali, i talenti pronti a mettersi in mostra e tutte le possibili sorprese del torneo.

Ad aprire le danze dei mondiali questa domenica ci ha pensato la nazione ospitante, ovvero il Qatar, che ha affrontato l’Ecuador nella prima gara valida per la fase a gironi. Oltre a queste due nazioni, nel gruppo A sono presenti anche il Senegal e l’Olanda. La nazionale africana in particolare dovrà fare a meno della sua stella, Sadio Mané, che ha dato forfait a causa di un infortunio. L’attaccante del Bayern Monaco, però, non è il solo campione che salterà questi mondiali. Da ricordare infatti le assenze pesanti nella Francia, campione del mondo in carica, dove mancheranno a centrocampo Pogba e Kante, due titolarissimi dei Blues. Pesanti anche le assenze per la Germania, con Reus e Timo Werner che non potranno partecipare per infortunio e che peseranno nell’attacco dei tedeschi.

Chi invece arriverà quasi al completo e candidata alla vittoria è il Brasile, con Neymar pronto a trascinare la Selecao al suo sesto titolo. La nazionale allenata da Bacchi arriva in Qatar con il favore dei pronostici e i bookmaker la danno a 5.00 nelle quote vincente mondiali. Inseriti nel gruppo G, se la dovranno però prima vedere contro Serbia, Svizzera e Camerun, tre nazioni non proprio semplicissime da affrontare. In caso di vittoria del proprio girone, infatti, agli ottavi affronterebbero la seconda del gruppo H, dove le favorite al passaggio del turno sono Portogallo e Uruguay. Un ottavo non proprio facile, con il Portogallo di Ronaldo pronto a chiudere in bellezza il suo ultimo mondiale. A trascinare i verdeoro ci sarà Neymar, giunto al suo terzo mondiale, dopo quelli del 2014 e del 2018. O’Ney, come è stato soprannominato in associazione a Pelè, ha all’attivo già 75 reti in 125 gare ufficiali con la maglia della nazionale, con la quale ha vinto l’oro olimpico a Rio nel 2016 e la Confederations Cup nel 2013. A Neymar manca dunque il mondiale per raggiungere l’olimpo dei migliori brasiliani di tutti i tempi e quello in Qatar sarà l’opportunità giusta.

Il Portogallo è un’altra delle grandi favorite alla vittoria, con le quote vincente mondiali che lo danno a 15.00. La formazione trascinata da Ronaldo e Leao può contare su un gruppo giovane ma allo stesso tempo esperto, pieno di talento e voglia di mettersi in mostra. Il girone, però, non è tra i più semplici, con Uruguay e Corea del Sud pronte a lottare per un posto agli ottavi. 

Il Portogallo, dopo la vittoria agli europei del 2016, ha raggiunto la maturità giusta per provare a trionfare anche al mondiale. Il risultato migliore della nazionale portoghese è stato raggiunto nel 2006, con la semifinale poi persa contro la Francia. Proprio la Francia cercherà, invece, di difendere il titolo conquistato nel 2018, ma a pesare saranno soprattutto le assenze. Chi non mancherà, però, è Benzema, rientrato in nazionale dopo lo scandalo di qualche anno fa e fresco vincitore del Pallone d’Oro. Con lui la Francia può comunque puntare alla vittoria e i bookmaker, infatti, la vedono tra le favorite, con le quote vincente Mondiali a 7.50.

Ad insidiare le nazionali europee e il Brasile di Neymar ci sarà anche l’Argentina di Leo Messi, campione in carica del Sudamerica e pronta a cercare il trofeo che manca da quasi quarant’anni. L’Argentina è stata inserita nel gruppo C, insieme a Polonia, Messico ed Arabia Saudita. Proprio contro quest’ultima sarà il debutto dell’Argentina, fissato per il 22 novembre. Messi continua ad inseguire il sogno mondiale, con la sua quinta e, molto probabilmente, ultima apparizione nel torneo. Nel 2006 al suo debutto assoluto riuscì subito a mettersi in mostra, segnando anche il primo dei suoi 6 gol in questa competizione. I bookmaker quotano l’Argentina a 6.50 tra le possibili vincenti del mondiale.

 

Commenti

Mediterraneo sport Taranto regina del nuoto in acque libere in Puglia
Apulia Trani, Crespi: 'E' arrivato il momento di fare risultato'