Taranto F.c. News

Picerno-Taranto: 2-1. Non basta la perla di Labriola, ionici sconfitti nello scontro salvezza

Reginaldo sblocca la gara per i lucani, l'ex Napoli pareggia con una splendida rete ma nelle ripresa Esposito regala i tre punti ai padroni di casa

06.11.2022 16:35


Gianmarco Vannucchi

A cura di Enrico Losito

Gli ionici cadono nello scontro salvezza di Picerno con i lucani che passano in vantaggio nel primo tempo con Reginaldo e vengono raggiunti poco dopo dalla splendida rete dei tarantini realizzata da Labriola ma nella ripresa i padroni di casa trovano il gol vittoria con la zampata di Esposito.

Cronaca. Tante le defezioni nella rosa ionica con mister Capuano  costretto ad attingere alcuni elementi dalla formazione Primavera, il trainer campano  schiera l’abituale 3-5-2 adattando Mastromonaco nel ruolo di mezzala con Formiconi a destra mentre in attacco c’è la coppia Guida-La Monica. Sul fronte opposto il Picerno con il 4-2-3-1: in avanti i tre incursori offensivi Golfo, Reginaldo ed Esposito a supportare Diop, terminale offensivo più avanzato.

Il Taranto parte bene e in apertura (al 3’) sfiora il gol: La Monica dalla destra la mette in al centro per il sinistro di Guida che finisce di poco al lato. Dopo pochi minuti (al 12’) risponde il Picerno con il destro di Golfo, Vannucchi respinge.  Al 16’ il Picerno passa in vantaggio: la percussione sulla destra di Reginaldo trova impreparata la difesa pugliese, il diagonale del brasiliano supera Vannucchi per 1-0. Dopo la mezz’ora (al 33’) gli ospiti ci provano con Guida: il suo destro termina oltre la traversa mentre al 35’ sugli sviluppi di un corner lo stesso Guida la mette in mezzo per il colpo di testa di Formiconi che finisce oltre la traversa. E’ il preludio al pareggio degli ionici: al 37’ la percussione di Labriola innesca Guida che prolunga a Mastromonaco che imbuca per lo stesso Labriola che con un chirurgico pallonetto supera Crespi per 1-1, risultato con il quale le squadre vanno al riposo.

Nella ripresa primo cambio del match: nel Picerno esce Diop, entra Gerardi. Al 5’ tentativo di Reginaldo, Vannucchi para a terra. Al 15’ il Picerno torna in vantaggio: Novella dalla destra la mette al centro, Antonini devia di testa la sfera giunge ad Esposito che fredda Vannucchi con un preciso destro per il 2-1. Al 18’ secondo cambio per il Picerno: esce Golfo, entra De Cristofaro. Al 21 tripla sostituzione per gli ionici: Infantino, Tommasini e Chapi Romano avvicendano La Monica,  Evangelisti e  Formiconi. Al 28’ sostituzione per il Picerno:  Esposito cede il posto a Ferrani mentre al 36’ Reginaldo lascia il campo a Kouda. Nel finale vengono espulsi proprio Kouda e Vannucchi per reciproche scorrettezze, finisce 2-1 per il Picerno.

PICERNO (4-2-3-1): Crespi; Novella, Garcia, Allegretto, Guerra; Dettori, De Ciancio; Golfo (18’ s.t. De Cristofaro), Reginaldo (36’ s.t. Kouda), Esposito (28’ s.t. Ferrani); Diop (1’ s.t. Gerardi). A disposizione: Albertazzi, Liurni, Santarcangelo, Pagliai, Montesano. All. Longo.

TARANTO (3-5-2): Vannucchi; Evangelisti (21’ s.t. Tommasini), Antonini, Manetta; Formiconi (21’ s.t. Chapi Romano), Mastromonaco, Labriola, Mazza, Ferrara; Guida, La Monica (21’ s.t. Infantino). A disposizione: Loliva, Caputo, Granata, Badij, Caldiero, Marini, Maiorino, Sakoa. All. Capuano

ARBITRO: Francesco Carrione di Castellammare di Stabia

Assistenti: Pietro Pascali di Bologna e Andrea Torresan di Bassano del Grappa.

Marcatori: 16’ p.t. Reginaldo (P), 37’ p.t. Labriola (T), 15’ s.t. Esposito (P)

Angoli: 3-1

Ammoniti: Dettori (P), Ferrara (T), Guerra (P), Novella (P), Crespi (P), Labriola (T), Reginaldo (P)

Espulsi: Kouda (P) e Vannucchi (T) a fine gara per reciproche scorrettezze

 

 

Commenti

Serie C/C: prezioso successo dell'ACR Messina sul Monterosi
Primo posto del Pacinotti al progetto Health for the Young