Coppa Puglia / Coppa Italia

Coppa Puglia, impresa Cryos: gioca in 10 per un'ora ma passa il turno

Il San Giorgio pareggia il risultato dell'andata (2-1), ma non basta: la squadra di Stante passa ai rigori nonostante l'espulsione di De Cuia alla mezz'ora del primo tempo

19.10.2022 18:57


La Giovani Cryos passa al secondo turno di Coppa Puglia.

Lo fa al termine di una prestazione quasi stoica, resa ancora più complessa dall'espulsione di De Cuia per doppia ammonizione alla mezz'ora della prima frazione di gioco. Il risultato del campo al termine dei tempi regolamentari è 2-1 per il San Giorgio Calcio, che pareggia il risultato dell'andata. Ai rigori, però, la spuntano i biancoverdi, implacabili dal dischetto, per 4-3.

IL MATCH D'Amato, De Cuia, Magno, Lentini, Palmisano, Gallitelli, Tripiedi, Maggi, Lasaponara, Felice, Bello. Questo l'undici scelto da mister Stante, che opera diverse sostituzioni rispetto alla vittoria gara casalinga di campionato di domenica contro il Real Mottola.

Il primo tempo si gioca sul filo dell'equilibrio ma, proprio ad una manciata di secondi dal 30', De Cuia subisce il secondo giallo del match e fa la doccia anzitempo, costringendo la Cryos a giocare in inferiorità numerica per i restanti 60 minuti.

Al 17' della ripresa si sblocca la contesa, con i padroni di casa che segnano con Toscano su palla inattiva. La Cryos non ci sta e si getta in avanti alla ricerca disperata del pari, che puntualmente arriva (al 29') con Gallitelli, autore di un gran gol di testa.

Prima e dopo il gol, una girandola di cambi per la Cryos: al 65' entrano Marzo, Di Giacomo e Pappadà ed escono Felice, Tripiedi e Bello; al 75' entra Galatola per Lasaponara; al 80' esce Lentini ed entra La Gioia.

Sembra ormai fatta per il passaggio del turno, ma al terzo di recupero, paradossalmente su un'azione di contropiede, il San Giorgio si riporta in avanti con Legari: è 2-1.

Dal dischetto, Cryos implacabile con le reti di Marzo, Gallitelli, Galatola e Pappadà, che consegnano il passaggio al secondo turno.

IL POST GARA "Di positivo c'è solo la qualificazione - commenta a fine gara il tecnico della Cryos Giuseppe Stante - perché ancora una volta abbiamo peccato di esperienza, che è un problema di questa squadra, vista la giovane età. Siamo rimasti in 10 alla mezz'ora del primo tempo, giocando in inferiorità numerica per oltre un'ora, nonostante questo abbiamo prodotto una partita di carattere, pareggiandola e poi rischiando di vanificare tutto con un errore tecnico in pieno recupero. In settimana lavoreremo molto sulle marcature sui calci piazzati, visto che lì abbiamo sofferto molto. C'è da lavorare, ma siamo felici di aver portato a casa il passaggio al secondo turno".

 

Commenti

Il 21 ottobre importante evento con l'ASD Olimpia di Giuseppe Fiusco
COPPA PUGLIA: POKER DEL REAL MOTTOLA A LATERZA