TuttoRunning

Marcia: Notaristefano campione italiano indoor dei 5000 metri

Mottola festeggia ancora un suo campione: Pietro Pio vince sulle orme della campionessa olimpica Antonella Palmisano, sua conterranea

06.02.2022 09:16


Pietro Pio Notaristefano, il forte marciatore della Don Milani Mottola, ha vinto il titolo italiano Indoor della gara dei mt. 5000. Ha chiuso la sua performance con l’ottimo tempo di 20’06”38, migliorando di 14” circa il primato regionale indoor juniores, primato che apparteneva a Vito Minei tesserato sempre per L’atletica Don Milani, e a solo 2”43 cent. dal primato assoluto pugliese indoor sempre in possesso di Vito Minei. La prestazione di Pietro si colloca al 4° posto della graduatoria all time juniores della specialità, dietro ai mostri sacri della marcia Giorgio Rubino, Michele Didoni e Giovanni De Benedictis.

La gara è stata letteralmente dominata da Notaristefano che ha preso la testa del gruppo sin dal primo passo, con un ritmo molto alto è costante, passando ai mt.1000 in 4.00.7 e distanziando il suo rivale di sempre l’altro pugliese Nicola Lomuscio, al secondo km. è passato in 8.01.0 (4.00.3), non ha mollato ai mt.3000 con un ulteriore passaggio di alto livello in 12.01.7 (4.00.7), al 4° Km ha avuto una leggerissima flessione, ma sempre vicino ai 4’, chiusi in 16.03.8 (4.03.1); mantenendo quest’ultimo ritmo con un passaggio all’ultimo giro in 19.18.4, ha tentato di essere il 4° atleta italiano a scendere sotto la barriera dei 20’, superandola al traguardo di solo 6”. L’altro Pugliese Lomuscio è giunto 2° con il personale di 20.43.38 e i due atleti hanno surclassato gli avversari lasciando il terzo classificato a 3’.

I due marciatori pugliesi rappresenteranno L’Italia ai Campionati Mondiali a squadra di Marcia che si disputeranno a Muscat (Oman) il 4 e 5 marzo, e per quanto riguarda Pier Pio è la sua prima convocazione in Maglia Azzurra.

Commenti

Cisa Boys Taranto a valanga contro Bari: una vittoria che riaccende le speranze play-off
Prova Interregionale Gran Premio Giovanissimi, Club Scherma Taranto ancora protagonista