Serie A e... dintorni

Bilancio sulla stagione del Venezia di Paolo Zanetti

20.05.2022 13:27


A una giornata dal termine il destino del Venezia calcio è segnato: la retrocessione è matematica. I lagunari, allenati da Paolo Zanetti, sostituito a fine aprile da Andrea Soncin,  hanno disputato un campionato fatto di alti e bassi, che li vede al momento all’ultimo posto in classifica. Nonostante ciò, le speranze di poter disputare un’altra annata nella massima serie non erano state del tutto accantonate, seppur poche. Ecco quindi un bilancio sulla stagione del Venezia.

Il campionato 2021-22 del Venezia Calcio non è stato quello che i tifosi e la dirigenza si aspettavano, soprattutto dopo gli investimenti economici fatti in estate. A due gare dal termine della Serie A i lagunari sono il fanalino di coda del campionato, con soli 25 punti conquistati in 36 incontri. Oltre ai pochi punti conquistati, quello che fa più impressione sono le vittorie, solo sei, così come le tante sconfitte, ben 23, che rendono il Venezia la formazione più “perdente” dell’anno. Eppure, la prima parte di stagione non era stata così disastrosa, con le vittorie contro Empoli, Fiorentina, Roma e Bologna, che avevano fatto ben sperare la dirigenza. Al termine del girone di andata la formazione allenata da Zanetti era posizionata al 16° posto, con 17 punti e a sei lunghezze dalla zona retrocessione, con 4 vittorie e 5 pareggi. Nelle quote Serie A, oltre al Venezia, le squadre più quotate per retrocedere sono Genoa, Cagliari e Salernitana, con i liguri quotati 1.10 e i sardi 1.13.

I problemi, però, sono arrivati con la seconda parte di stagione, subito dopo la pausa invernale. Nel girone di ritorno il Venezia ha ottenuto solo 18 punti in 16 partite, vincendo appena due volte, l’ultima contro il Bologna pochi giorni fa, che ha interrotto una striscia di dieci sconfitte consecutive. Nell’ultima giornata appena disputata al Venezia è risultato fatale lo scontro con la Roma, fuori casa, chiudere tra le mura amiche contro il Cagliari, per i veneti, è una pura formalità, oramai, ma Cagliari, invece, è in piena lotta per la salvezza, trovandosi al momento al terzultimo posto con 29 punti.

Per salvarsi il Venezia avrebbe dovuto vincere entrambe le sfide, sperando chiaramente nei passi falsi di Cagliari, Genoa e Salernitana. La più tranquilla delle tre formazioni in corsa per la salvezza, anche secondo le quote Serie A, è la Salernitana, con 31 punti. Però, per restare nella massima serie i campani dovranno vincere onde mettersi al riparo da brutte sorprese.

Commenti

Il CJ Basket Taranto va a canestro con 4M
Covid: il bollettino della Puglia del 20 maggio. 1761 casi su 14009 test. 258 nel tarantino